18/08/2022

C’è la firma di David Bevilacqua, portacolori della Fun Bike Cussigh Bike, sulla sedicesima edizione della Marathon Bike per Haiti, andata in scena domenica 24 luglio a Attimis e dintorni, in Friuli.

Bevilacqua, capace di fare corsa di testa fin dai primi chilometri dei 40 previsti, ha preceduto sul traguardo Miran Bole (Team Flamme Rouge) e Luca Tomat (Team Ki.Co.Sys.), quest’ultimo primo della categoria junior.

“Percorso preparato bene: complimenti agli organizzatori – ha detto nell’immediato dopo gara Bevilacqua -. Sulla salita più lunga ho imposto il mio ritmo e sono arrivato fino al termine. Ora mi prendo un po’ di riposo: volevo competere anche ai Campionati Italiani in Val di Casies, ma ho dovuto rinunciare per un problema a una spalla”.

Il vincitore ha fermato i cronometri sul tempo di un’ora, 52’57”, registrando una velocità media di 20,7 km/h: un dato di alto profilo considerando la difficoltà del tracciato e il gran caldo che ha imperato per tutta la giornata.

La gara femminile l’ha vinta Martina Pozza (Team Ki.Co.Sys.), con il tempo di 2 ore, 32’14”.

“Conoscevo il percorso perché sono le zone nelle quali mi alleno – ha confidato la Pozza -. Mi sono divertita e sono stata concentrata fin dall’inizio. Ora un momento di stop, poi a settembre deciderò se affrontare qualche altra marathon: finora la mia stagione è andata alla grande”.

L’evento, affiliato all’Acsi Ciclismo e organizzato dalla Chiarcosso Help Haiti, in collaborazione con i Grigioneri2000 di Savorgnano al Torre, la Ki.Co.Sys. di Tricesimo, l’Amici&Bici di Pagnacco e il supporto del Comune di Attimis, era valido anche quale prova del Circuito Prestigio Mtb 2022 e del Trofeo Acsi Marathon 2022, tanto da attirare atleti provenienti anche dalla Sicilia, dalla Romagna e da tutte le Regioni del NordEst.

Il percorso presentava un’altimetria complessiva superiore ai 1.100 metri. Da Attimis, i bikers partecipanti hanno affrontato le rampe del monte Nongruelle, scendendo verso l’abitato di Nimis. Da qui, hanno preso la direzione di Punta Bellone e il monte Mamolis, per poi risalire in costa lungo i sentieri del monte Fave, il Plantadiz, il monte Zuccon, il Cela, arrivando a Monteprato. Poi, discesa verso il borgo di Cergneu, risalita sul monte Felettis e picchiata al traguardo, di nuovo ad Attimis.

Nell’ambito delle premiazioni, la Asd Chiarcosso Help Haiti ha consegnato i riconoscimenti ai vincitori della “Combinata per Haiti”, la speciale classifica a tempi che premia coloro che hanno partecipato sia alla Granfondo per Haiti dello scorso maggio a Cividale del Friuli, sia alla Marathon Bike di Attimis.

Nelle varie categorie, i vincitori della Combinata per Haiti sono stati lo junior Marco Fantini, il senior 1 Alessandro Buiatti, il senior 2 Miran Bole, i veterani Lorenzo Cargnelutti e Cristiano Romanin, i gentlemen Tiziano Tosolini, Gianni Lorenzon, Nicola Galluà e Luciano Livon.

Il dottor Sante Chiarcosso, a nome dell’Associazione Chiarcosso Help Haiti, nel ringraziare i presenti e far loro i complimenti per la passione e la determinazione nell’affrontare una Marathon così impegnativa, ha accolto la richiesta delle Associazioni locali di dedicare le prossime edizioni della manifestazione all’indimenticabile Ennio Del Fabbro, infaticabile figura di riferimento per tutta la comunità attimese, scomparso nel 2019.

L’appuntamento è dunque fissato per l’estate del 2023 quando si correrà la Marathon Bike per Haiti, memorial Del Fabbro.

Fotografie di Danilo D’Odorico

Share Button

Comments are closed.