31/01/2023

Sono due, per ora, le tombe, di epoca alto medievale, riportate alla luce nel corso degli scavi effettuati in località Angoris dalla Ditta F.lli De Sabata per la realizzazione dell’impianto fognario del vicino Centro sportivo.

Gli scheletri si trovano in condizioni di conservazione piuttosto precarie anche in relazione al tipo di sepoltura. Nella prima tomba individuata si ritiene che l’inumato fosse stato sepolto avvolto in un sudario, come indiziato dalla posizione delle clavicole e delle braccia, mentre nel secondo caso sembra possibile ipotizzare la deposizione in uno spazio aperto, con braccia allungate lungo il tronco e arti inferiori flessi verso sinistra. Inoltre è facile pensare si trattasse di un corpo femminile visto l’orecchino realizzato con filo di bronzo che è stato rinvenuto. Un esame sommario della dentatura porta a supporre che l’inumata fosse una giovane donna. Altri dati saranno sicuramente evidenziati dopo gli studi in laboratorio.

Share Button

Comments are closed.