27/11/2022

Un Vinicio Capossela ottimamente affiatato con la Banda della Posta e pronto a scatenare la festa: sono stati oltre 150mila gli spettatori che si sono lasciati stregare nel 2013 da questo spettacolo, al suono di quelli che sono stati definiti anche come il Buena Vista Social Club dell’Irpinia.
Nel 2014 lo spettacolo verrà riproposto, in pochissime e selezionate date italiane (tra le quali Villa Manin a Passariano , in un stretta collaborazione tra Folkest e l’Estate in villa). Il concerto si terrà il 30 giugno alle 21.30
Alle canzoni dell’autore e ai i ballabili del gruppo postale si aggiunge un repertorio che attinge alle musiche folk, al canto sociale e di lavoro, al canto anarchico e alle canzoni di guerra nel centenario del conflitto mondiale. In scaletta brani come Dimmi bel giovane, Inno dei malfattori, Inno dei pezzenti, La leggera, Il galeone, La chanson de Craonne; oltre alle polke, i valzer, le quadriglie, e i canti da emigrazione ferroviaria degli anni Sessanta che hanno infiammato le piazze la scorsa stagione, verranno eseguiti in anteprima alcuni brani del prossimo disco dell’autore.
A Villa Manin, ai plettri e ai ferri dei banditi si uniranno la chitarra surf-western di Asso Stefana, la voce intensa della cantante folk pugliese Enza Pagliara e quella di Filomena D’Andrea. Al banco del mixer il produttore e maestro dei suoni Taketo Gohara.

Share Button

Comments are closed.