02/02/2023

Si chiude il trittico di eventi sulla produzione innovativa e sostenibile di cibo. Relatori internazionali per i convegni dello Special Conference Day organizzati con la FAO per l’Anno Mondiale della Pesca Artigianale e Acquacoltura delle Nazione Unite.

Si sono concluse alla Fiera di Pordenone gli eventi, AquaFarm, NovelFarm e AlgaeFarm, con lo Special Conference Day del 27 maggio, giornata in cui si sono tenuti due convegni per celebrare l’Anno Mondiale della Pesca Artigianale e dell’Acquacoltura delle Nazioni Unite.

“L’acquacoltura che vogliamo: guardare al futuro e unire le generazioni” è stato il tema principale del seminario al quale sono intervenuti rappresentanti di MIPAAF (Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali), FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations), GFCM (General Fisheries Commission for the Mediterranean) e API (Associazione Piscicoltori Italiani) e tanti giovani operatori della filiera dell’acquacoltura e della pesca artigianale .

Con la crescente domanda di produzione alimentare sostenibile, le associazioni di agricoltori e i produttori sono ora chiamati a svolgere un ruolo fondamentale non solo nella produzione alimentare, ma per la società in generale. Il workshop ha fatto il punto sui progressi compiuti dal settore dell’acquacoltura, focalizzandosi sulle migliori pratiche provenienti dall’esperienza e dalle tradizioni per garantire che le attività in acquacoltura siano sempre più responsabili e contribuiscano ancora più attivamente allo sforzo per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. Diverse generazioni di coltivatori di blu food, ma anche personalità nell’ambito della ricerca e dell’amministrazione, si sono scambiati conoscenze ed esperienze e hanno discusso delle future sfide del settore.

Nella giornata è stato fatto anche il punto sulle manifestazioni appena concluse, AquaFarm, la mostra-convegno internazionale dedicata ad acquacoltura e industria della pesca, NovelFarm è il più importante evento italiano interamente dedicato alle nuove tecniche di coltivazione, fuori suolo e vertical farming e AlgaeFarm, appuntamento dedicato a tecnologie e applicazioni in alghicoltura, che hanno fatto registrare un numero di visitatori in linea con l’ottimo risultato dell’edizione 2020, anno nel quale c’era stato un +15% di ingressi. Confermata anche l’alta percentuale di partecipanti esteri e il carattere internazionale di queste manifestazioni.

Le mostre-convegno hanno visto la presenza di 120 espositori (35% proveniente dall’estero) che sono stati ospitati nei Padiglioni 4 e 5 del quartiere fieristico, per 6.900 mq di spazio espositivo. Componente fondamentale dell’appuntamento come sempre è stato il programma delle conferenze sulle più importanti tendenze del settore (es. programmi europei, costi energetici, sostenibilità, innovazione, digitalizzazione). Proprio per l’approfondimento degli argomenti trattati e per il livello delle presenze le manifestazioni sono supportate da importanti collaborazioni: main sponsor è il Gruppo Del Pesce, mentre partner sono API (Associazione Piscicoltori Italiani) e AMA (Associazione Mediterranea Acquacoltori), le due associazioni italiane di riferimento del settore acquacoltura per Aquafarm, e Vertical Farm Italia per NovelFarm.

Collaborano alle manifestazioni anche Camera di Commercio di Pordenone e Udine e ITA ICE (Italia Trade Agency), Electrolux è partner tecnico. Gli eventi sono organizzati in collaborazione con MIPAAF (Ministero per le Politiche Agricole Alimentarie e Forestali nell’ambito del FEAMP (Fondo europeo per la politica marittima, la pesca e l’acquacoltura) e Unioncamere Nazionale.

“Anche il risultato di questa edizione ha dimostrato la bontà del progetto su cui abbiamo puntato 5 anni fa insieme alla squadra di partner e collaboratori che lavora con noi: AquaFarm, NovelFarm e la neonata AlgaeFarm stanno crescendo a livello nazionale e internazionale, un chiaro segno di come i temi trattati rappresentino questioni davvero strategiche per l’alimentazione del futuro” dichiara il Presidente di Pordenone Fiere, Renato Pujatti. “Il format che affianca stand espositivi e un programma di conferenze specializzate è vincente perché queste fiere guardano verso l’innovazione e la ricerca: due aspetti fondamentali per i settori protagonisti, fortemente proiettati al futuro, e sulle quali vogliamo investire ulteriormente”. I progetti su cui puntare nel futuro sono numerosi, come spiega ancora Pujatti: “NovelFarm, diventata ormai manifestazione di riferimento in Italia e nel Sud-Europa per le coltivazioni agricole di nuova generazione, in ambiente protetto, vertical farm e idroponica, dopo tre edizioni in cui si è tenuta in contemporanea con AquaFarm, dal 2023 avrà una collocazione temporale diversa e si svolgerà come manifestazione autonoma nei giorni 23 e 24 marzo sempre a Pordenone. A dimostrazione di quanto il settore sia strategico per Pordenone Fiere si è tenuta a margine di NovelFarm una importante riunione delle aziende di vertical farming, e colture fuori suolo propedeutica alla nascita della prima associazione di categoria per le aziende del settore. Il progetto si chiama ANIFUS, Associazione Nazionale Imprese Fuori Suolo, e già dalla sua presentazione ha trovato un’ottima accoglienza tra gli addetti ai lavori che finalmente vedono riconosciuto anche a livello di rappresentanza un settore che sta diventando sempre più di riferimento per il futuro dell’agricoltura. Pordenone Fiere è al loro fianco”.

“E’ stato bello ritrovarsi dopo tanto tempo tutti in presenza! – il commento di Pier Antonio Salvador presidente di API, Associazione Piscicoltori Italiani – Ad AquaFarm c’era veramente tutto il comparto: le aziende di produzione, le istituzioni, i fornitori, le autorità di controllo, la ricerca. Dal confronto di tutti è emerso che l’obiettivo verso il quale dobbiamo puntare è quello della sostenibilità declinata nei suoi tre pilastri: ambientale, economico e sociale.

In questo processo è fondamentale il contributo dell’innovazione tecnologica e della ricerca ma anche la comunicazione può fare molto diffondendo sempre più i vantaggi dell’acquacoltura. In questo AquaFarm ha dato un grandissimo contributo grazie all’approfondimento scientifico ma anche a tutte le iniziative dedicate ai bambini e al grande pubblico”.

Prosegue infatti fino al 28 maggio in piazza XX settembre in centro a Pordenone AquaFarm in Piazza in collaborazione con il MIPAAF, uno spazio interattivo dedicato all’acquacoltura italiana di qualità.

In serata sono organizzati show cooking e assaggio aperti al pubblico. Al mattino invece spazio alle scuole per “Acquacoltura italiana – Next Generation” con laboratori ludico-didattici alla scoperta dei prodotti ittici italiani di qualità.

AquaFarm è la mostra-convegno internazionale dedicata ad acquacoltura e industria della pesca sostenibile, la 6^ edizione è in programma il 15 e 16 febbraio 2023. NovelFarm è il più importante evento italiano interamente dedicato alle nuove tecniche di coltivazione, fuori suolo e vertical farming, la 4^ edizione si terrà il 23 e 24 marzo 2023.

Share Button

Comments are closed.