05/08/2021

L’associazione Mitteleuropa ripropone il 23 ottobre nella sala convegni della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Udine, il consueto forum annuale dell’euroregione aquileiaese, che dedica la sua undicesima edizione , sempre portata ad un livello qualificato ed internazionale alle, alle nuove frontiere d’Europa, dalla geopolitica all’economia. L’avvento di macro-regioni e di euro-regioni equivale ad una frantumazione del continente o a una sua ricomposizione sulla base delle reali identità e culture dei popoli? Istituzioni politiche, diplomatiche,sociali e culturali sono chiamate a dibattere su questo quesito e sulle trasformazioni successive al tramonto dei totalitarismi del ventesimo secolo.

I temi trattati nei forum 2013 e 2014-commenta il console onorario della Repubblica Ceca Paolo Petiziol, nella sua veste di Presidente dell’associazione Mitteuropa – sono stati premonitori degli eventi verificatisi nei mesi seguenti, complice anche un’ accelerazione della storia di fronte alla quale molti analisti si sono dimostrati sorpresi e impreparati. Abbiamo ricordato come nel 1957, anno di sottoscrizione del trattato di Roma, l’Europa fosse costituita da 33 Stati, divenuti, ad oggi, 48. Siamo consapevoli di quanto tale proliferazione non appaia esaurita. Un processo inatteso quanto repentino, determinato dal definitivo tramonto dei totalitarismi del XX secolo.

A fonte di ciò, rivestono sempre più importanza macro-aree (danubiana, baltica, adriatico-ionica, alpina) e euro-regioni. Questa metamorfosi epocale viene percepita da un lato con il timore di una frantumazione continentale, dall’altro come una ricomposizione europea determinata dal superamento dello Stato nazionale ottocentesco e dal riemergere di reali identità e culture dei popoli. Appare evidente che in un simile contesto, sovranità, poteri ed equilibri (politici, economici, finanziari), come pure i rapporti di forza e le aree d’influenza siano destinati ad una revisione e riassetto.

Approfondire questi temi è indispensabile per le istituzioni politiche, diplomatiche, sociali e culturali deputate all’edificazione del nostro comune futuro.
L’Unione che s’intravede, infatti, non potrà certo essere quella burocratico-finanziaria sinora proposta,afferma Paolo Petiziol, un modello che oggi tutti fanno a gara nel disconoscere. Appare quindi attuale e opportuno che il forum si soffermi ad analizzare la ri-formattazione continentale in corso, che nessuno azzarda ipotizzare quando e con quale esito si concluderà. Come nelle scorse edizioni, saranno coinvolte istituzioni, diplomazie, esponenti politici e rappresentanti del mondo accademico di tutti i Paesi dell’area centro-est europea e balcanica.

PROGRAMMA

Ore 9,00 Registrazioni
Ore 9,30 Saluti istituzionali
Ore 10,00 Apertura lavori – Relazioni dei Rappresentanti dei singoli Paesi
Ore 13,00 Colazione a buffet
Ore 14,30 Ripresa dei lavori. Dibattito e conclusioni
Ore 17,00 Termine dei lavori

Con il sostegno e la collaborazione di:
Assessorato alla Cultura della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
C.E.I. – Iniziativa Centro Europea
Turismo FVG
Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone
Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Udine
Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia

ADESIONI
Segreteria e logistica
Associazione Culturale Mitteleuropa
via San Francesco, 34 – 33100 Udine
Telefono e fax +39 0432 204269
segreteria@mitteleuropa.it
www.mitteleuropa.it

Share Button

Comments are closed.

Cheap Tents On Trucks Bird Watching Wildlife Photography Outdoor Hunting Camouflage 2 to 3 Person Hide Pop UP Tent Pop Up Play Dinosaur Tent for Kids Realistic Design Kids Tent Indoor Games House Toys House For Children
Translate »