22/05/2019

Taglio del nastro per le opere  che hanno riqualificato lo svincolo stradale , in località Visinale, nel pordenonese,  facente parte  del primo lotto della strada del mobile. Un intervento molto atteso dalla comunità,  compiuto nei tempi previsti, per 8,8 milioni di euro finanziati  della Regione,

E’  stato costruito uno  svincolo a livelli sfalsati, con una rotatoria del diametro di 50 metri sottostante l’opera di scavalco. Analoga rotatoria è stata realizzata anche più a est. Il cavalcavia, della lunghezza complessiva di 140 metri, è stato costruito in cemento armato, provvisto di marciapiedi protetti e di barriere acustiche. Inoltre l’intervento è servito anche per ampliare il sottopasso esistente su via Passo.

L’assessore regionale al Territorio, Mariagrazia Santoro, intervenuta alla cerimonia di inaugurazione delle opere, ha evidenziato come gli impegni con  la comunità locale siano stati mantenuti. in relazione un intervento molto atteso lungo la strada del Mobile, un asse di rilievo per questa area del Friuli occidentale.

Santoro ha inoltre ricordato che la riqualificazione dello svincolo di Visinale rappresenta il primo lotto della Strada del Mobile pordenonese, “al quale ha fatto seguito l’apertura di altri cantieri lungo questo tratto viario e dove i lavori stanno procedendo nella giusta direzione”.

A realizzare le opere, del valore complessivo di 8,8 milioni di euro e finanziate con fondi della Regione, è stata l’associazione temporanea di imprese (Ati) composta da Polese di Sacile e Cave Asfalti di Roveredo in Piano.

Share Button

Comments are closed.