25/04/2018

Saranno in 2.650, in arrivo da tutta Italia e non solo, a giocarsi un posto a tempo indeterminato da infermiere nelle strutture pubbliche dell’Usl 5 Polesana, nata a inizio anno dalla fusione tra le Usl 18 di Rovigo e 19 di Adria. Le selezioni, presumibilmente, saranno indette entro la fine dell’anno nei padiglioni del quartiere fieristico CenSer di Rovigo. L’annuncio è arrivato dalla stessa azienda socio-sanitaria che, lunedì scorso, ha completato le procedure di pre-selezione dei candidati, con circa tremila domande di ammissione giunte e vagliate dal servizio Risorse umane portandole a 2650. Richieste ovviamente giunte da tutta Italia e non solo. Non pochi sono infatti gli infermieri professionali anche di nazionalità estere. Albania, Bolivia, Filippine, Germania, Moldavia, Nigeria, Perù, Polonia, Romania, Svizzera, insomma candidati da mezzo mondo. Sebbene il concorso sia organizzato per una sola assunzione nell’immediato, le graduatorie resteranno a disposizione per nuove future immissioni in ruolo come assicurato da Antonio Compostella, direttore generale dell’Usl 5 Polesana per cui in realtà gli assunti nel tempo potranno essere molti di più e questo spiega la corsa alla partecipazione .

Share Button