07/12/2019

Taglia quest’anno il traguardo della 10a edizione il corso di perfezionamento “Valori identitari e imprenditorialità”,che l’Università di Udine inaugura lunedì 17 giugno alle 16, in sala Florio di Palazzo Florio a Udine. Identità, lingua e cultura italiana e friulana, conoscenza del territorio sia dal punto di vista del patrimonio culturale che da quello del tessuto imprenditoriale sono i temi guida dell’iniziativa formativa, alla quale parteciperanno 12 corsisti di origine friulana provenienti dall’Argentina e dal Brasile.

 «Obiettivo del corso – spiega la direttrice Raffaella Bombi – è favorire e consolidare quell’impulso identitario che caratterizza le giovani generazioni di discendenti di emigrati italiani nel mondo, riattivare l’interesse verso l’Italia e il Friuli, sviluppando una cultura aperta all’innovazione per costruire un bagaglio di competenze poi spendibili al ritorno nel Paese di provenienza».

Il corso di perfezionamento prevede 150 ore di formazione, di cui 75 di didattica e 75 di tirocinio. Il progetto formativo e scientifico sul ruolo della lingua italiana nel mondo è coordinato da Francesco Costantini con il supporto dalle assegniste di ricerca Maria Laura Pierucci e Simona Schiattarella.

La lingua italiana, la linguistica e la comunicazione, i saperi e il patrimonio culturale del Friuli, la cultura d’impresa saranno i temi delle attività formative, articolate in lezioni frontali e in una ricca serie di conferenze e seminari.  

 Il corso è organizzato dal Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Ateneo friulano in collaborazione con l’Ente Friuli nel mondo e la Regione Friuli Venezia Giulia.  

Share Button

Comments are closed.