22/10/2018

Si terrà DOMANI martedì 6 marzo alle ore 18 al Salone degli Incanti di Trieste l’incontro “Uskok. Storia degli Uscocchi”, con Cesare Bornazzini e Tea Perincić del Museo storico marittimo del Litorale Croato – Rijeka/Fiume. Organizzato nell’ambito degli eventi collaterali della mostra “Nel mare dell’intimità. L’archeologia subacquea racconta l’Adriatico” l’incontro, a ingresso libero, vedrà anche la proiezione del docufilm USKOK. Storia degli Uscocchi, di Cesare Bornazzini (32′, col.).

uskok2Gli Uscocchi sono stati i corsari dell’Adriatico. Guerriglieri feroci prima, pirati senza scrupoli poi, erano cristiani riversatisi sulle coste del Mare Adriatico per sfuggire all’avanzata dei Turchi. Inizialmente famosi per le loro operazioni di guerriglia contro i Turchi, si dedicarono con successo alla pirateria diffusa. Dalla roccaforte di Segna in Croazia, posta sotto la sovranità asburgica, organizzavano veloci spedizioni di saccheggio sulle loro agili fuste. Dal 1540 i corsari di Segna cominciarono a colpire non più solo i turchi ma tutte le grandi potenze che commerciavano nel Mediterraneo. Presto le loro azioni di pirateria diventarono un vero problema prima per Venezia, poi per il Regno di Napoli, il Regno di Spagna e persino per lo Stato Pontificio. Nel 1615 fornirono il pretesto per la guerra di Gradisca tra Venezia e l’Austria, che insanguinò il Veneto e l’Istria. Terminato il conflitto le famiglie superstiti degli Uscocchi vennero trasferite a forza vicino a Karlovac in un’area conosciuta da allora come Monti degli Uscocchi.

Alle ore 17, visita guidata della curatrice della mostra Rita Auriemma (30 posti disponibili). Sbigliettamento a partire dalle 16.30. La visita è gratuita, l’ingresso alla mostra a pagamento e dà diritto a un posto riservato per la conferenza delle 18.00

Share Button

Comments are closed.