17/11/2018

“Le nostre imprese sono una priorità e continua quindi l’impegno della giunta regionale per mettere a disposizione del sistema imprenditoriale ulteriori risorse a cui poter attingere, dando quell’iniezione di liquidità che serva al sistema delle PMI venete per poter competere e consolidarsi nel mercato interno ed in quello internazionale”. A dirlo è l’assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato dando notizia che, grazie a risorse aggiuntive, è stato approvato l’ulteriore scorrimento dell’elenco delle domande che hanno partecipato a due bandi aperti nel 2016 con fondi POR FESR 2014-2020, destinati da un lato al rilancio degli investimenti nel settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi, e dall’altro ad incentivare gli investimenti nel settore del commercio.

Il bando rivolto alle Micro, Piccole e Medie Imprese dei settori della produzione del sistema manifatturiero e dell’artigianato di servizi veneti aveva una dotazione iniziale di 5 milioni di euro, che è stata incrementata di altri 10 milioni nel corso del 2017. Con il collegato alla legge di stabilità 2018 la Regione ha aggiunto un milione di euro che consentirà ora di finanziare altre domande scorrendo l’elenco di quelle pervenute e ritenute ricevibili. “Complessivamente si tratta di 16 milioni di euro – sottolinea l’assessore – con i quali puntiamo a valorizzare e sostenere la creazione e l’ampliamento di capacità avanzate per lo sviluppo di prodotti e servizi, per quanto riguarda il settore manifatturiero. Su questo bando abbiamo ricevuto 1220 domande e il successo riscosso dagli interventi regionali dimostra che stiamo andando nella direzione richiesta dal sistema delle imprese venete, sempre vitale e trainante per l’economia nazionale”.

Il secondo bando, aperto per rilanciare la propensione agli investimenti del sistema produttivo nei settori del commercio e della somministrazione e servizi, aveva una dotazione iniziale di 3 milioni di euro, incrementata successivamente di altri 3 milioni nel 2017 e infine di altri 2 milioni con il collegato alle legge di stabilità 2018. “Complessivamente 8 milioni di euro – conclude l’assessore – per il finanziamento delle 589 domande pervenute da parte di piccole e medie imprese del settore, che hanno mostrato così di volersi impegnare in interventi in linea con le politiche regionali per lo sviluppo del sistema commerciale veneto”.

Share Button

Comments are closed.