20/06/2018

Per la campagna elettorale delle comunali 2018 hanno iniziato a incontrare i cittadini di Udine per presentarsi, spiegare il loro programma e dimostrare la loro volontà di vincere assieme come già accaduto in tutti gli altri comuni della regione dove la coesione del centrodestra ha dimostrato di funzionare bene.

In pieno centro a Udine, piazza XX Settembre, nel salone d’onore di palazzo Kechler, Ugo Falcone, coordinatore di Fratelli d’Italia, ha svolto il ruolo di presentatore e moderatore, sedendo al tavolo con Maurizio Franz, Segretario di circoscrizione della Lega Nord, Loris Michelini Capogruppo in Consiglio comunale di Identità Civica, Massimo Blasoni, Vice Coordinatore regionale di Forza Italia, Loris Michelini Capogruppo in Consiglio comunale di Identità Civica, Ferruccio Anzit, coordinatore provinciale di Forza Italia (in sostituzione di Riccardo Riccardi assente per impegni in Regione), Fabio Scoccimarro coordinatore regionale per Fratelli D’Italia e membro dell’esecutivo della presidente Giorgia Meloni e Mauro Bordin vice segretario nazionale FVG della Lega Nord e capo gruppo in provincia (seduto al posto di Massimiliano Fedriga anch’egli assente giustificato). Seduti tra il pubblico numerosi altri politici come il presidente della provincia di Udine onorevole Pietro Fontanini, l’assessore Elisa Asia Battaglia e consiglieri provinciali e comunali, oltre a tantissimo pubblico che nella splendida sala di palazzo Kechler è rimasta in piedi per mancanza di posto.

ERN IMG_5350

Condividere gli obiettivi per riportare in vita la città e restituirla agli udinesi è l’intento principale che è emerso dal dibattito. Diversi punti di vista con notevoli accordi tra le parti presenti, tutti intenzionati a cambiare rotta, a passo spedito, prima che sia troppo tardi.

Sono tanti gli aspetti che negli ultimi anni hanno generato la delusione dei cittadini: dalla sanità, con l’ospedale di Udine ridimensionato e per lo più al servizio di extracomunitari senza un medico di fiducia; i servizi sempre più scadenti, con soluzioni costose che non portano alcun vantaggio come il palasport Carnera, il parcheggio sotterraneo in piazza Primo Maggio che finora ha portato solo disagi e comunque è in contrasto con qualsiasi visione ecologica; via Mercatovecchio, il salotto di Udine con trasformazioni che nessun cittadino ha condiviso e accettato; chiudendo con il peggioramento dei mezzi pubblici che, a differenza di tutte le altre città, non è stato minimamente preso in considerazione l’utilizzo di tram e mezzi ad alimentazione elettrica aerea. Questi sono solo alcuni dei punti presi in considerazione per lamentare il comportamento del centro sinistra che da quindici anni governa Udine.

ERN IMG_5367

Non sono stati fatti nomi per il candidato sindaco, come molti avrebbero sperato, bensì hanno chiaramente esteso la scelta a tutti i cittadini di Udine che potranno nei prossimi mesi indicare la loro preferenza, a dimostrazione della volontà di collaborazione tra gli schieramenti presenti e il coinvolgimento di tutti gli udinesi. Insieme le liste civiche, Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia, vogliono raggiungere e considerare la gente, compresi coloro che preferiscono non prendere una posizione politica, ma condividono gli stessi ideali e obiettivi. La loro volontà  è di migliorare e appunto incitare “Udine Rialzati”, dopo le delusioni subite con Honsell e la sua Giunta.

ERN IMG_5328

Udine ha sempre avuto un ruolo centrale e una forte sofferenza nei confronti di Trieste che invece con la complicità della sinistra in Regione e in Comune, è stata sopita negli ultimi anni, ma non nel cuore degli udinesi. Restituire a Udine il ruolo centrale di Capitale del Friuli, anche in campo politico e puntando sul civismo con valori fondamentali come il rispetto per i cittadini che pagano le tasse, per vedere sprechi e un’azione sociale tesa quasi esclusivamente a beneficio di immigrati, esuli e profughi. In una città che si sta trasformando, con interi quartieri in cui la sera, nemmeno un maschio adulto passa volentieri.

Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.