23/09/2017

Gorizia e Nova Gorica lavoreranno insieme per promuovere il turismo nell’area transfrontaliera. La conferma è arrivata dal primo incontro ufficiale fra il nuovo sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna e il collega di Nova Gorica, Matej Arcon, durante il quale sono stati affrontati numerosi temi di interesse comune.

“Lo sviluppo economico e occupazionale rappresenta una priorità per entrambi- hanno rilevato i due primi cittadini- e, quindi, proseguendo sulla strada già tracciata con Ettore Romoli- si punterà sul Gect, concretizzando i progetti già finanziati, riguardanti la valorizzazione dell’Isonzo e i servizi sanitari, cercando di ampliarli ulteriormente, con riferimento particolare ai percorsi ferroviari ma si punterà anche sull’attivazione della Zese, la zona economica speciale europea”.Entrambi hanno quindi manifestato la volontà di intensificare la sinergia per accrescere l’appeal turistico dell’area transfrontaliera. “Partendo dalla grande eccellenza vitivinicola del Collio-Brda, peraltro candidati unitariamente ad entrare nella lista dei beni patrimonio dell’Unesco- spiega Ziberna- abbiamo espresso l’intenzione di lavorare insieme per promuovere le tante ricchezze presenti sul nostro territorio, in ambito storico, artistico, paesaggistico e via elencando. Ad esempio incentivando le visite guidate transfrontaliere, si pensa al percorso ebraico piuttosto che a quello dei Borboni, ma anche agli eventi, soprattutto in alcuni settori. Ad esempio i concerti e la danza, che hanno un linguaggio universale, li promuoveremo a Gorizia quando si svolgeranno a Nova Gorica e viceversa.

Ma anche alcune manifestazioni,  si pensa  a Gusti di frontiera piuttosto che iniziative culturali e universitarie. I due sindaci hanno parlato anche di come creare un arredo più accattivante alla piazza Transalpina e della collaborazione in campo urbanistico e ambientale”. Naturalmente non poteva mancare, in questo incontro, un riferimento alla candidatura unitaria delle due città, a capitale europea della cultura, argomento che sarà oggetto di ulteriori riunioni.

“Ciò che emerge- la conclusione congiunta di entrambi i sindaci- è che Gorizia e Nova Gorica per essere più forti e ottenere maggiori risultati devono collaborare e mettere insieme le forze migliori nell’interesse dei cittadini e delle future generazioni”.

Patrizia Artico

Share Button