17/11/2018

Trieste è il primo porto di riferimento per il commercio del caffé oggi l’attività caffeicola cittadina è rappresentata da cinque aziende importatrici e grossiste, una decina di case di spedizione
specializzate in caffè, una ventina di torrefazioni, uno dei pochi impianti di decaffeinizzazione presenti in Italia, il primo impianto moderno per la lavorazione del caffè, laboratori di analisi e di ricerca, nonché scuole di formazione per professionisti e appassionati e non ultima l’università del caffè.
A dirlo, il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, ospite della presentazione del partenariato fra il Museo del caffè di Trieste e Grootmoeders Koffie, piccola realtà belga con uno spazio espositivo sul caffè nel contesto della manifestazione TriestEspresso Expo. Zanin che ha esortato l’associazione Museo del caffè a proseguire nel lavoro di collegamento, in un unico grande network, dei musei europei del caffè.

Share Button

Comments are closed.