20/07/2017

Il Friuli Venezia Giulia continui ad essere il propulsore del dialogo tra Italia e Slovenia per il
miglioramento dei collegamenti ferroviari. Lo ha detto la commissaria europea ai Trasporti, Violeta Bulc, durante
l’incontro con la presidente della Regione, Debora Serracchiani, che si è tenuto oggi a Trieste.

“Il percorso Lubiana-Trieste-Venezia è oggetto di Crossmoby, un importante progetto comunitario – ha spiegato Serracchiani – e abbiamo chiesto alla commissaria il pieno supporto della Commissione europea. Purtroppo il confine tra Italia e Slovenia è attualmente l’unico in Europa a non essere attraversato da un treno passeggeri”.

Bulc ha quindi ribadito l’interesse della Commissione europea a rafforzare i collegamenti ferroviari anche alla luce
dell’obiettivo strategico di promuovere politiche di trasporto sostenibile.

“Sappiamo che il collegamento transfrontaliero presenta alcune criticità – ha osservato la commissaria – tuttavia Italia e Slovenia stanno lavorando assieme alla proposta che potrebbe portare già tra un anno, o al massimo due, alla creazione di un collegamento passeggeri tra Lubiana e Venezia. In questo contesto il ruolo della Regione è molto importante, perché agisce da coordinatore del dialogo tra i due Paesi ed è l’Ente che meglio di tutti conosce le necessità del territorio”.

Share Button