22/04/2018

Da alcuni anni un paio di olandesi sono più in Friuli Venezia Giulia che nei Paesi Bassi. Sono diventati appassionati di vino e cibi friulani, tanto da realizzare una rivista che, con oltre duecentocinquantamila lettori tra Belgio e Olanda, dedicano esclusivamente al nostro territorio. Promozione per le cantine vinicole, le aziende agricole, i produttori di formaggio, prodotti culinari tipici e tutto quanto appartiene peculiarmente alla nostra regione.

Questa era la terza edizione del premio Gondola d’oro che ogni anno viene attribuito in diverse categorie a produttori e prodotti che durante l’anno precedente si  sono fatti particolarmente apprezzare. Per il 2017 il premio principale è andato a un’azienda di Pocenia (UD):  Reguta per il vino rosso “Altropasso”. Il premio è stato consegnato in uno splendido salone multimediale sopra la biblioteca di Pocenia venerdì sera 13 aprile.

mde

Insieme al Sindaco di Pocenia Gigante Sirio, c’erano le massime autorità in merito all’esportazione e promozione del vino friulano nei Paesi Bassi e nel resto del mondo, insieme all’assessore regionale  Cristiano Shaurli, tantissimo pubblico con i Sindaci e gli assessori dei Comuni del Medio e Basso Friuli, tra cui quello di Lignano Luca Fanotto, di Varmo Sergio Michelin e altri.

Oltre al premio principale per il vino di Reguta, sono stati assegnati diversi premi per la cultura e la scienza a chi si prodiga nell’esportazione della cultura enogastronomica friulana nel mondo.

In passato il premio “Tramonto Gondola Award d’Oro 2015” è stato assegnato all’azienda agricola Paolo Ferrin, consegnato dall’assessore regionale Mariagrazia Santoro, nel 2016 ha vinto il prosecco di Baccichetto Umberto (azienda vitivinicola di Precenicco UD), sempre con Cristiano Shaurli come testimone d’eccellenza.

Quest’anno i due Adriano e Giacomo (libera traduzione italiana degli organizzatori nord europei), all’americana diventano Ad & Jack, ma in verità sono battezzati con nomi quasi impronunciabili per noi italiofoni, hanno voluto esagerare: hanno richiesto all’organizzazione olandese che attribuisce i nomi ai fiori, di chiamare “Tramonto Friulano” un tulipano stupendo, dal colore rosso intenso e con i petali frastagliati che è il risultato di un bulbo speciale, unico, che ora sarà commercializzato anche in Italia oltre che nel resto del mondo. La burocrazia ha voluto che fosse l’assessore regionale alle risorse agricole e forestali del Friuli Venezia Giulia, Cristiano Shaurli a firmare la richiesta di assegnazione del nome al bulbo e da parte di Hans Dekkers delegato ad accettare e controfirmare la pratica. Al termine è stato invitato proprio l’assessore a “bagnare” i tulipani con una bottiglia di ERN TRAMONTO IMG_6735prosecco Reguta.

Una serata stupenda tra tanti amici, produttori, esportatori friulani, importatori Belgi e Olandesi e promotori del calibro di Ad & Jack che grazie alla loro opera sono riusciti ad ampliare notevolmente il raggio d’azione e il conseguente giro d’affari di molte aziende friulane.  I siti internet di riferimento sono www.iltramonto.eu e www.friulvin.nl sebbene entrambe in una lingua non troppo diffusa tra di noi.

L’assessore regionale Shaurli, a proposito di eventi enologici, aveva la valigia pronta per andare a Verona in occasione di Vinitaly, la più importante fiera del settore dove ha accompagnato Paolo Comelli, titolare con il papà Alessandro ed i fratelli Enrico e Francesco dell’Azienda Agricola “i Comelli” di Nimis, a ritirare domenica, nel corso della giornata inaugurale di Vinitaly 2018, il premio “Benemeriti della Vitivinicoltura Italiana” intitolato dallo scorso anno all’ideatore di Vinitaly, Angelo Betti.

Marco Mascioli

Share Button