03/08/2021

Si è appena concluso il 2014 ed è tempo di bilanci per il Tempietto Longobardo.
Prendendo in analisi gli ingressi rispettivamente degli anni 2013 e 2014, l’anno recentemente terminato si è rivelato ricco di soddisfazioni per l’Oratorio di Santa Maria in Valle, comunemente chiamato Tempietto Longobardo, che è stato visitato da ben 6.643 persone in più rispetto all’anno precedente. “Complice la promozione turistica a supporto del complesso monastico e le varie iniziative ivi organizzate durante l’anno” – spiega soddisfatta l’assessore al Turismo Daniela Bernardi .
Nel 2014 i turisti (fra paganti, bambini gratuiti, ospiti e accessi tramite FVG card) sono stati in tutto 47.376 (46.060 i paganti) mentre nel 2013 il dato complessivo era di 40.733 (40.108 paganti). Le presenze al Tempietto si sono rivelate superiori anche rispetto al 2011, anno in cui il complesso è diventato patrimonio dell’UNESCO caratterizzato da 43.345 paganti. “E nel conteggio del 2014 – precisa l’assessore al turismo Daniela Bernardi – non sono state comprese le circa 1.400 persone che hanno partecipato, nel corso dell’anno, alle varie iniziative ospitate nel chiostro e nella sala refettorio, quali ad esempio conferenze, concerti di musica da camera e degustazioni”.
Dati aggiuntivi, che meritano una giusta attenzione anche se non rientrano nelle statistiche degli accessi alla zona a pagamento del Monastero, derivano dagli accessi alla Chiesa di San Giovanni all’interno del Monastero, che, sede di piccole ma curate esposizioni d’arte, ha registrato nel 2014 il 10% di presenze aggiuntive rispetto a quelle del Tempietto Longobardo, basti pensare che la sola mostra di icone di Paola Bellaminutti, nel mese di agosto, ha toccato i 13.000 visitatori. “Non dimentichiamo, inoltre, – conclude Bernardi – le numerose visite allo storico Presepe delle Orsoline collocato al di sotto del campanile, aperto tutto l’anno”.
Anche le provenienze dei visitatori sono molto variegate: la maggior parte proviene dalle regioni vicine; dall’estero rimangono in costante crescita gli afflussi dall’Austria e dall’Ungheria; in continuo aumento anche i visitatori di paesi fuori dall’U.E.

Oratorio di Santa Maria in Valle
L’Oratorio di Santa Maria in Valle, conosciuto anche come Tempietto Longobardo, è collocato all’interno del Monastero di Santa Maria in Valle e fa parte di un percorso culturale che attraversa le vie cittadine, fortemente caratterizzato da storia, fascino e suggestione. È stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco nel giugno del 2011. Le sue incerte origini e destinazione ne accrescono l’interesse. Si pensa fosse la cappella di un monastero benedettino femminile. Stucchi e affreschi rispecchiano fedelmente il passato dell’oratorio e una visita permette di cogliere l’atmosfera misteriosa e raccolta dell’edificio, dedicato alla meditazione e alla preghiera.
Gli orari per le visite nel 2015
Aperto sette giorni su sette. Orario invernale: da lunedì a venerdì 10-13 e 14-17, sabato e festivi 10-17; orario estivo (1 aprile-30 settembre) da lunedì a venerdì 10-13 e 15-18, sabato e festivi 10-18.

Share Button

Comments are closed.

Cheap Tents On Trucks Bird Watching Wildlife Photography Outdoor Hunting Camouflage 2 to 3 Person Hide Pop UP Tent Pop Up Play Dinosaur Tent for Kids Realistic Design Kids Tent Indoor Games House Toys House For Children
Translate »