09/12/2019

“Dal mare alla montagna, passando per la pianura e i quattro ex capoluoghi di Provincia. Sono infatti 114 i Comuni del Friuli Venezia Giulia che hanno fatto domanda per ottenere i finanziamenti per l’installazione di telecamere nelle scuole e nelle strutture sociosanitarie per anziani e disabili. Oltre il 50 per cento dei Comuni della nostra regione”.

A diffondere il dato è l’assessore regionale alla Sicurezza, Pierpaolo Roberti.

“Questo risultato è una risposta importantissima alla domanda di sicurezza sempre più diffusa. Non bisogna infatti scordare – aggiunge Roberti – che tra i rimanenti 101 Comuni che non hanno presentato domanda, alcuni non presentano proprio le strutture con le caratteristiche previste dal bando”.  

“Per questa iniziativa, scaduta lo scorso 13 novembre, la Giunta Fedriga – ricorda l’assessore – ha stanziato 3 milioni di euro, risorse utili a garantire agli utenti e agli operatori delle realtà coinvolte le giuste tutele”.

I Comuni potranno installare gli impianti nelle strutture socioeducative per la prima infanzia sia pubbliche che private, nelle scuole dell’infanzia statali e non statali nonché in quelle sociosanitarie e socioassistenziali sia per anziani sia per persone con disabilità, pubbliche e private.

Dei 3 milioni complessivi previsti dal bando, 1 milione di euro è destinato agli ex quattro capoluoghi di Provincia: 50 per cento a Trieste, 25 per cento a Udine e il 12,5 per cento ciascuno a Pordenone e Gorizia.

I restanti 2 milioni di euro saranno utilizzati dagli altri Comuni della regione per installare gli impianti nelle scuole per l’infanzia e prima infanzia (50%), nelle strutture per anziani (25%) e in quelle sociosanitarie e socioassistenziali per disabili (25%).

Share Button

Comments are closed.