22/07/2018

Presidente della Global Music Education League, compositore fra i più eminenti della scena musicale contemporanea, Wang Liguang è un grande innovatore della musica cinese che ha raccontato nella Chinese Music Encyclopedia di cui è curatore responsabile. Con una delegazione del Conservatorio di Pechino giovedi 10 maggio sarà ospite del Conservatorio Tartini di Trieste e firmerà insieme al Presidente Lorenzo Capaldo la seconda parte della convenzione siglata in prima battuta lo scorso settembre a Pechino. Interverrà inoltre al convegno dedicato a “Nuovi progetti di cooperazione culturale sulla via della Seta”, in programma dalle ore 10 a Trieste, nell’Aula Magna del Tartini.Il president Wang Liguang sarà accompagnato da una illustre collega, la compositrice e docente Wang Cui, Direttore della Divisione Ricerca scientifica e Segretario generale del Centro di innovazione avanzata della Scuola nazionale di musica cinese.

A otto mesi esatti dalla firma della prima convenzione fra I due Conservatori, siglata il 9 settembre scorso a Pechino, per la prima volta arriva in Italia in visita ufficiale il Presidente del Conservatorio della capitale cinese Wang Liguang, che è non solo un compositore fra i più eminenti della scena musicale contemporanea e presidente della Global Music Education League, ma è anche un grande innovatore della musica cinese che ha raccontato nella Chinese Music Encyclopedia di cui è curatore responsabile.

Giovedi 10 maggio, dalle 10 nell’Aula Magna del Conservatorio Tartini a Trieste (via Ghega 12) sarà relatore inaugurale del convegno dedicato a “Nuovi progetti di cooperazione culturale sulla via della Seta”. Un appuntamento che si aprirà con la firma della seconda parte dell’accordo per la formazione musicale e lo scambio di studenti e docenti fra I due Conservatori:  L’accordo Trieste – Pechino rappresenta uno step ulteriore della strategia di internazionalizzazione e scambi avviata dal Tartini,   con la costituzione del CEMAN – Central European Music  Academies Network, una rete di Accademie unite per il coordinamento delle eccellenze musicali di tutta Europa».  «In questa direzione – sottolinea il direttore del Conservatorio Tartini Roberto Turrin,  è già conto alla rovescia anche per il debutto della Ceman Orchestra, la prima Orchestra stabile composta da studenti delle Accademie musicali dei Paesi InCE. Debutterà nell’ottobre 2018 a Trieste e Zagabria».

Share Button

Comments are closed.