23/09/2018

Quest’anno a Palmanova la stagione degli sport equestri si apre con la tre giorni (1, 2 e 3 giugno) del Concorso Completo Internazionale di Attacchi (carrozze). Una delle sole due gare internazionali della disciplina che l’Italia ospita ogni anno.

Nel programma è previsto: Dressage nel Campo Sportivo Speroni, il primo giorno, Maratona sui Bastioni tra Porta Udine e Porta Cividale il secondo giorno e prove di abilità con ostacoli mobili (coni) sempre nel campo sportivo in via degli Speroni, l’ultimo giorno di gare.

“Un evento di grande livello per la nostra città che vanta una lunghissima tradizione legata all’equitazione. Stiamo lavorando molto per consolidare queste iniziative, valorizzando Palmanova come luogo adatto ad ospitare manifestazioni internazionali, per la sua storia, per i suoi ampi spazi verdi, per il suo indubbio fascino” commenta il Sindaco Francesco Martines. “E vogliamo crescere ancora. A settembre ospiteremo anche un secondo grande appuntamento. Un Concorso Completo Internazionale di Equitazione, three-day event, dal 21 al 23 settembre 2018.”

L’organizzazione, come per l’anno passato, è stata affidata alla Commissione Locale dell’ANAC (Associazione Nazionale Arma di Cavalleria), in collaborazione con il Centro Ippico Militare del Reggimento “Genova Cavalleria” (4°). Da quest’anno il Comune della Città Fortezza è anche coorganizzatore degli eventi.

“Palmanova, avendo sempre avuto in guarnigione reparti di cavalleria, non è nuova a questo genere di attività. La competizione con le carrozze, giunta alla sua seconda edizione nella città stellata, è una disciplina che non rientra nella consuetudine dei tradizionali concorsi con il cavallo montato, ma, vista l’accoglienza positiva di tecnici, giudici e concorrenti, provenienti da tutta Europa, si è voluto replicare l’evento” dichiara il Presidente della Commissione locale dell’ANAC (Associazione Nazionale Arma di Cavalleria) Col. Giuseppe Guarino.

Ad oggi sono iscritti oltre quaranta equipaggi provenienti, oltre che da tutta Italia, dalla Repubblica Ceca, dall’Austria, dalla Slovenia e dalla Francia. Tre giornate di agonismo che porteranno, con il fascino di un’epoca passata, un ritorno romantico alla bella epoque, quando le carrozze erano il mezzo di locomozione più ambito.

La specialità del completo di attacchi (carrozze), esistente fin dagli inizi del ‘900 in Germania, viene riconosciuta nel 1968 dalla FEI (Federazione Equestre Internazionale) e regolamentata, negli anni ’70, dal Principe Filippo di Edimburgo.

Questa disciplina sportiva si può paragonare alle tre classiche prove del completo montato che si effettuano in tre giornate consecutive. La prova di dressage (addestramento), la prova di campagna con ostacoli fissi, che in questo caso si chiama maratona, e il percorso ad ostacoli mobili (coni).

Share Button

Comments are closed.