07/07/2020

“Smart working: luci e ombre” è il titolo della tavola rotonda organizzata dall’Università di Udine sabato 27 giugno dalle ore 9.30. Rivolto in particolare ad aziende, imprenditori, docenti, studenti e laureati, l’appuntamento è aperto a tutti gli interessati e sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube “Punto Impresa Uniud”.

Il tema dello smart working sarà affrontato a partire da testimonianze aziendali e best practice, e si farà un quadro dello stato attuale e del possibile futuro: dalla repentina introduzione dello smart working per necessità, a causa del Coronavirus, passando per la fase di adattamento e analizzando i possibili scenari futuri. Gli interessati potranno porre domande utilizzando i commenti durante la diretta Facebook.

«Dopo infinite discussioni teoriche e poche esperienze pratiche – ricorda Anna Zilli, professoressa di diritto del lavoro del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Udine, che modererà l’incontro -, la pandemia ci ha precipitati, con l’accelerazione che solo i grandi choc sanno imporre, in una “realtà parallela” fatta di lavoratori telematici, costretti tra l’incudine della reclusione domiciliare e il martello della didattica a distanza. La vera sfida, su cui ci misuriamo, inizia ora: prendere il buono da questa imprevista ed incredibile esperienza e farlo diventare un’opportunità di crescita e business ma anche di inclusione e conciliazione».

Dopo i saluti introduttivi di Marco Sartor, delegato dell’Ateneo di Udine per Job placement e rapporti con le imprese, inizieranno i lavori, che saranno introdotti da Anna Zilli. Interverranno: Monica Magri, direttrice risorse umane e organizzazione di Adecco Group; Beatrice Arbulla, ufficio risorse umane di Eurotech; Filippo Pighin, responsabile risorse umane e rapporti sindacali del Gruppo Pittini.

L’iniziativa è organizzata dal Punto Impresa dell’Università di Udine (www.uniud.it/puntoimpresa), rientra nel ciclo di eventi “Aziende in cattedra”, ed è organizzato nell’ambito del Progetto Condiviso sostenuto dalla Fondazione Friuli. Per informazioni è possibile telefonare al numero 0432 556386 o scrivere a puntoimpresa@uniud.it.

Share Button

Comments are closed.