11/12/2017

La Giunta regionale ha emanato il bando 2017 per l’accesso ai contributi destinati a finanziare progetti di adeguamento tecnologico, tecnico strumentale, organizzativo e logistico delle polizie locali e per ottimizzare e potenziare la funzionalità e l’interoperabilità dei loro apparati di sicurezza con sistemi tecnologicamente avanzati di controllo visivo di telesorveglianza e servizi informatici per la sicurezza, valorizzando nel contempo l’aggregazione strutturale e funzionale della polizia locale. Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 1 milione di euro.

“Nonostante la sempre più pesante carenza di risorse determinata dai continui tagli di trasferimenti da parte dello Stato – afferma l’assessore alla sicurezza e al territorio del Veneto – l’Amministrazione regionale si è sempre impegnata per garantire la tutela dei cittadini, sostenendo l’operato della polizia locale e favorendo la dotazione di strumenti adeguati per il controllo del territorio. Nel corso di questa legislatura sono state attivate iniziative di sostegno per l’implementazione dei sistemi informativi e di telesorveglianza, ma anche iniziative per la diffusione della cultura della legalità e per la formazione della polizia locale, nella consapevolezza che è necessario fornire agli operatori e agli amministratori strumenti operativi e conoscitivi al passo coi tempi.

È in quest’ottica che abbiamo approntato il nuovo bando per l’accesso a contributi destinati agli enti locali, per progetti di implementazione e ripristino della funzionalità dei sistemi di videosorveglianza e di centrali operative uniche per la polizia locale, che consentano la piena integrazione operativa a livello aggregato degli apparati di polizia locale e lo scambio informativo anche con le altre Forze di polizia, ma anche per l’acquisizione di mezzi e dotazioni strumentali”. Il bando sarà pubblicato a breve nella sezione “Bandi” del sito Internet della Regione del Veneto.

Share Button