11/12/2017

Il Consorzio Collio si prepara ad intraprendere un nuovo percorso, per pensare al Collio nel futuro, con l’evento speciale “Enjoy Collio Time”, che si tiene da domani (mercoledì 14) a domenica 18 giugno. Una nuova strategia di posizionamento “Enjoy Collio Experience”, per promuovere la zona del Collio, ideale per una vacanza slow, tra storia cultura ed enogastronomia.

Cinque giornate dedicate alle persone, al vino e al territorio, caratterizzate da un ricco programma, che ha inizio domni (mercoledì) alle 9, nella sala civica di Cormons, con un seminario introduttivo sul progetto della Docg Collio, riservato alla stampa specializzata.

Attraverso uno specifico disciplinare di produzione si intende elevare la qualità di un intero territorio che trae linfa vitale proprio dalla produzione vitivinicola. «Il riconoscimento ci renderebbe ovviamente molto orgogliosi – afferma Robert Princic, presidente del Consorzio di Tutela – e credo di parlare a nome di tutto il Collio quando affermo che questo traguardo sarebbe una vittoria per tutto il territorio, la possibilità di legare a doppio filo la terra e i vini a cui dà vita».

La denominazione di origine controllata e garantita è la massima qualificazione attribuibile ad un vino ed è un marchio di origine italiano che garantisce al consumatore l’area geografica di produzione. Oltre a rispettare tutti i parametri stabiliti dal disciplinare per i Doc, i vini Docg sono soggetti a maggiori controlli a garanzia della massima qualità.

L’evento proseguirà, già da domani, con degustazioni all’Enoteca di Cormons e visite guidate nelle cantine aderenti al progetto.

Durante la serata, uno spazio particolare sarà dedicato al Premio Collio, alle 19, con la proclamazione dei premiati – laureati, dottorandi e giornalisti – e la cena di gala, che si svolgeranno entrambe al Castello di Spessa a Capriva del Friuli.

Giovedì e venerdì si proseguirà con appuntamenti riservati alla stampa di settore, mentre nel fine settimana il programma sarà dedicato anche a visitatori e winelovers, che potranno scoprire le peculiarità delle colline goriziane.

Venerdì alle 10, si terrà un seminario sulla potenzialità di mercato della produzione Collio, nella Sala Civica del Comune di Cormons, con l’intervento della nota “Master of wine” Emma Dawson da Londra. Sabato, invece, dalle 17 alle 22, una degustazione con oltre 30 banchi d’assaggio dei vini delle aziende aderenti all’iniziativa e una selezione di prodotti gastronomici della tradizione locale, al Castello di Gorizia, con l’accompagnamento musicale del Dj Amodio.

Infine, la giornata di domenica 18 sarà dedicata a itinerari guidati sul territorio e a degustazioni di vini pregiati abbinati a menù dedicati, in collaborazione con l’Associazione Gorizia a Tavola. Sul profilo fb Consorzio Collio è possibile leggere il programma completo, prenotare e acquistare i buoni assaggio. Il progetto di riposizionamento “Collio 2037″ con relativi percorsi e novità, si ricollega alla candidatura ufficiale del Collio-Brda ad entrare nella Tentative List del Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco.

Share Button