19/10/2017

Nuovi finanziamenti in arrivo a sostegno del settore forestale del Veneto. Nel mese di giugno saranno approvati quattro bandi del Programma di Sviluppo Rurale dedicati, sia agli investimenti, che agli interventi di natura forestale. I testi definitivi dei bandi e le scadenze per la presentazione delle domande saranno pubblicati nelle prossime settimane nel Bollettino ufficiale regionale. Le risorse complessivamente stanziate ammonteranno a 6,8 milioni di euro e sosterranno quattro diversi tipi d’intervento, con il cofinanziamento dell’Unione europea, dello Stato italiano e della Regione del Veneto.

Investimenti forestali
Per il tipo d’intervento 8.6.1 – Investimenti in tecnologie forestali e nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti forestali, sono stati stanziati 3,5 milioni di euro. A essere interessati al sostegno sono sia le micro, piccole e medie imprese forestali, che i Comuni e i soggetti privati che gestiscono aree forestali. Potranno essere finanziati, ad esempio, l’acquisto di attrezzature e macchinari e la realizzazione o ammodernamento di strutture legate ai prodotti forestali.

Risanamento e calamità naturali
Il bando attiverà anche 2,5 milioni di euro a favore del tipo d’intervento 8.4.1 – Risanamento e ripristino delle foreste danneggiate da calamità naturali. A beneficiare degli aiuti saranno soggetti sia pubblici che privati, proprietari o gestori di aree forestali. Gli investimenti vanno dal ripristino del potenziale forestale, alla stabilizzazione delle aree colpite da fenomeni di dissesto idrogeologico.

Interventi di imboschimento
È previsto anche il finanziamento per interventi di imboschimento di terreni agricoli e non agricoli (tipo intervento 8.1.1). Si tratta di investimenti per l’imboschimento permanente o temporaneo, attraverso l’impianto di pioppeti, di terreni agricoli e non agricoli, destinato a soggetti pubblici e privati possessori o gestori di terreni. Le risorse a bando ammonteranno a 600 mila euro.

Sistemi silvopastorali e impianti arborati
Ulteriori 250 mila euro andranno invece a finanziare l’impianto di seminativi arborati (tipo intervento 8.2.1). Beneficiari dell’intervento saranno Comuni e soggetti privati, proprietari o gestori di terreni agricoli e forestali.

Share Button