14/10/2019

ASCOLTA IL SERVIZIO:

Settembre è il mese mondiale dell’Alzheimer e la più importante rassegna in Friuli Venezia Giulia è stata proposta a Codroipo (UD) dall’Azienda di Servizi alla Persona Daniele Moro che ha organizzato una rassegna dedicata alla demenza e ai pregiudizi che la circondano, con un ciclo d’incontri, conferenze, proiezione di film, per estendere la conoscenza del problema che affligge le persone affette da demenze.

Dal 16 settembre con “Aperitivo con l’autore” dove Flavio Pagano ha presentato “Infinito Presente” una storia vera di Amore, Alzheimer e Felicità, nel giardino del Centro Diurno – Alzheimer – Casa di Giorno ASP Daniele Moro a Codroipo, mentre l’evento “Racconti, storie e filastrocche” l’Alzheimer visto attraverso gli e l’affetto dei bambini è stato presentato nelle biblioteca di Codroipo, di Castions di Strada e di Basiliano. La proiezione di film sulla malattia, un laboratorio formativo e diversi convegni dedicati principalmente a vedere i malati come persone, anziché come pazienti. Gli eventi erano pensati per coinvolgere tutti i cittadini del Medio Friuli, dai bambini agli adulti, dai parenti agli specialisti dell’assistenza. 

Accensione illuminazione rosa -Andos

La chiusura del ciclo di eventi dedicati all’Alzheimer è avvenuta il 1° ottobre, presso la sala convegni di Villa Manin a Passariano di Codroipo dove già il titolo “Persona, non Malattia” lasciava intendere che lo scopo principale del convegno, dedicato principalmente ai professionisti del settore, era di modificare l’approccio che solitamente riservano nelle strutture sanitare pubbliche, in quello che è la consuetudine nel più grande e attrezzato centro Alzheimer del Nord Est, cioè l’ASP Moro di Codroipo. 

Esedra di Villa Manin

Convegno molto partecipato alla presenza di luminari come la professoressa Alessandra Carè, direttore del centro MEGE – Centro di riferimento per la medicina di genere dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma e dirigente e dirigente di ricerca (il cui curriculum ammonta a sedici pagine); il professor Gian Luigi Gigli specializzato in psichiatria e in neurologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, attualmente svolge l’attività di professore di neurologia nell’Università degli Studi di Udine ed eletto deputato della XVII legislatura della repubblica Italiana nel 2013; il professor Marco Trabucchi, direttore scientifico del Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia, professore ordinario nella facoltà medica nell’Università di Roma, Tor Vergata, direttore scientifico del Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia e Presidente dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria, è stato presidente della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria. 

Municipio di Talmassons UD

L’evento condotto dal direttore generale dell’Asp Moro di Codroipo Valentina Battiston, alla presenza del presidente dell’Asp Moro Cristian Molaro, del presidente di Federsanità ANCI Giuseppe Napoli, delle autorità locali con i Sindaci di Codroipo, Fabio Marchetti, di Varmo Sergio Michelin, oltre ad assessori e consiglieri di diversi Comuni del Medio Friuli e al neo direttore di Villa Manin Guido Comis, già curatore del Museo d’Arte di Lugano e del nuovo Museo d’arte della Svizzera italiana.  

Sala conferenze di Villa Manin

Chiuso quindi il mese mondiale dell’Alzheimer e aperto quello dedicato al tumore al seno con l’ANDOS (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) comitato di Codroipo, in compagnia di alcune volontarie del comitato di Tolmezzo, con le autorità locali presenti nel parco anteriore di Villa Manin, tra le esedre, ha visto attivarsi l’illuminazione di colore rosa, dopo la cerimonia d’introduzione, che ha ingentilito la dimora dogale la quale, insieme a tutte le altre strutture più prestigiose del Medio Friuli, saranno l’emblema del mese per la prevenzione del cancro al seno. Il rosa è il colore che identifica la prevenzione per le donne e non solo. Illuminare di rosa per tutto il mese di ottobre, i siti più significativi è da anni una consuetudine che in particolare l’Andos mette in atto per ricordare a tutte le donne l’importanza della prevenzione. I Comitati Andos (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) di Codroipo, con la presidente Patrizia Venuti e di Tolmezzo, in collaborazione con le amministrazioni comunali del territorio che coincide con l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n.3 Alto Friuli – Collinare – Medio Friuli, hanno scelto quale sito illuminare, ma sicuramente l’emblema più prestigioso dell’iniziativa è sicuramente Villa Manin di Codroipo. 

Marco Mascioli 

Share Button

Comments are closed.