16/06/2019

“Ogni inizio di anno scolastico diventa un bagno di sangue per le famiglie, costrette a spendere svariate centinaia di euro solo per i volumi di testo. La Regione può alleviarle, almeno in parte, con la concessione di testi in comodato gratuito tramite le scuole”.

Lo afferma l’assessore regionale a Lavoro, Formazione, Istruzione, Ricerca, Università e Famiglia, Alessia Rosolen, ricordando che i destinatari dell’intervento sono gli istituti scolastici, i quali devono occuparsi di presentare la domanda nelle modalità prescritte.

Le famiglie ricevono notizia direttamente dalle scuole circa i tempi e le modalità per effettuare la richiesta dei libri di testo in comodato gratuito, secondo quanto previsto dai regolamenti approvati dalle singole scuole. Per l’anno scolastico 2018/2019 l’intervento finanziario della Regione ammonta a 2.400.000,00 euro.

“Stiamo altresì ripensando – rende noto Rosolen – agli strumenti per il sostegno al diritto allo studio, cercando soluzioni più efficaci: è doveroso assicurare omogeneità agli interventi, garantire sostegno nell’età della scuola dell’obbligo, premiare il merito e aiutare le fasce di reddito più esposte”.

Share Button

Comments are closed.