18/01/2018

Sappada (Plodn nel dialetto tedesco sappadino, Bladen in tedesco, Sapade o Ploden in friulano, Sapada in ladino) è un comune italiano con poco più di milletrecento residenti, in provincia di Belluno in Veneto. Isola linguistica germanofona, è una nota stazione turistica estiva e invernale. La Camera dei Deputati italiana, col voto del 22 novembre 2017, ha approvato il passaggio del comune alla regione autonoma del Friuli-Venezia Giulia, terminando un iter iniziato con un referendum locale e una storia lunga decine d’anni.

ern Sappada_-_rifugio_2000_-_panoramio_-_nikola_puIl legame culturale e turistico che lega Sappada alla nostra regione risale alla notte dei tempi. Del resto se anche lì si chiamano Dolomiti Carniche, ci sarà un motivo. Dal dopo guerra, quando la domenica si caricavano gli sci nel pullman per andare in montagna, una delle tappe preferite dai corregionali è sempre stata Sappada. Tra le prime stazioni sciistiche attrezzate di tutto, con piste per tutti i livelli: dai campetti per i bimbi alla “nera”, una serie infinita di percorsi escursionistici con vedute meravigliose. Hanno saputo creare attrazioni e collegamenti, grandi parcheggi e dal 2007 hanno ricevuto la bandiera arancione, marchio di qualità del Touring Club Italiano.

Formata da quindici borgate, Sappada conserva ancora numerose case di legno, costruite con la tradizionale tecnica “a blocco”, testimonianza dell’architettura rurale storica. Interessanti musei (della Civiltà contadina, Etnografico e della Grande Guerra), ma soprattutto il contesto naturalistico e ambientale di notevole pregio. Simbolo di Sappada sono le maschere di legno utilizzate per il Carnevale, mentre forti tipicità sono il dialetto e il caratteristico formaggio Sappada dal sapore dolce. La località ospita un servizio d’informazione turistica completo ed efficiente, si distingue per l’accessibilità e la mobilità interna e la numerosità, varietà e fruibilità dei servizi complementari. Notevole il valore del patrimonio ambientale, adeguatamente tutelato e valorizzato, l’accoglienza e l’ospitalità che la comunità locale e gli operatori riservano ai visitatori.

Dopo L’attesa ed avvenuta  transizione  di Sappada in Friuli Venezia Giulia di Sappada   altra buona  notizia per Sappada arriva ern Sappada IMG-20171201-WA0018direttamente dal consiglio di amministrazione del Club nazionale dei Borghi Più Belli D’Italia, che  ha deliberato l’ingresso di quest’ultima. Soddisfazione e un caloroso benvenuto da parte del coordinamento borghi belli del Friuli Venezia Giulia.

La rete dei Borghi più belli d’Italia, è un’associazione a numero chiuso, che lungo lo stivale ha raccolto 270 iscrizioni, a fronte di oltre 700 candidature. L’ingresso è condizionato alla valutazione di una specifica commissione tecnica che non solo certifica la bellezza del borgo e del contesto in cui è collocato, ma indica un percorso di valorizzazione fatto di azioni concrete dal punto di vista amministrativo (ad esempio con l’indicazione della sistemazione urbanistica e la pedonalizzazione di alcune parti del centro) e di sinergiche iniziative di promozione.

Sappada Plodn quindi, oltre al via libera per l’ingresso in Friuli Venezia Giulia, ha ottenuto un altro importante riconoscimento: è stata ammessa al club dei Borghi più belli d’Italia. In questo modo il Friuli Venezia Giulia acquista non solo una dinamica Comunità, importante località turistica estiva e invernale, ma arricchisce il suo bottino di comuni “titolati”.

ern Monti_di_SappadaIn totale oggi il FVG ha raggiunto gli undici Comuni che possono fregiare dell’appellativo Borgo più bello d’Italia. Grande la soddisfazione espressa da Markus Maurmair, sindaco di Valvasone Arzene e coordinatore regionale dei Borghi più belli d’Italia: “Le amministrazioni comunali di Clauiano (Comune di Trivignano Udinese), Cordovado, Fagagna, Gradisca d’Isonzo, Poffabro (Comune di Frisanco), Polcenigo, Sesto al Reghena, Toppo (Comune di Travesio), Valvasone (Comune di Valvasone Arzene) e Venzone, riunite nel club nazionale Borghi più belli d’Italia, danno il benvenuto a Sappada e non nascondono la grande soddisfazione per questo nuovo ingresso nel Club. Si amplia dunque l’offerta e l’attrattiva turistica di questi dieci gioielli del Friuli Venezia Giulia con Sappada che aprirà un ventaglio di proposte dedicate al comparto montano”.

“Lavoriamo insieme dal 2010 e in questi sette anni il club, oltre a essere passato da sei a undici borghi, distribuiti in tre province, ha creato un sito internet che ospita le principali informazioni e gli eventi (www.borghibellifvg.it), una serie di pubblicazioni promozionali, ma anche partecipando in modo unitario a grandi eventi nazionali e internazionali. Secondo Markus Maurmair, il prossimo passo sarà quello di accogliere e collaborare con Sappada in sinergia con gli altri dieci borghi.”

Nella prossima primavera ci sarà la consegna ufficiale della bandiera del club che sventolerà a fianco della bandiera della Regione Friuli Venezia Giulia.

Marco Mascioli

Share Button