17/01/2018

Il “Treno della Salute” è un convoglio ferroviario del tutto particolare ed è partito per una serie di presenze nelle stazioni capoluogo del Veneto, e staziona ora a Padova, prima di queste tappe.
Il “Treno della Salute”, promosso dal Cuamm Medici con l’Africa, dal Gruppo Ferrovieri con l’Africa del trasporto regionale del Veneto di Trenitalia, dalla Regione e dalle Ullss del Veneto, sui cui vagoni viaggeranno le più svariate iniziative rivolte all’informazione e alla diffusione della cultura della prevenzione in sanità con due “target” particolari: la promozione della prevenzione sanitaria e della salute nei Paesi dell’Africa e quella rivolta a tutti i cittadini del Veneto, che salendo sul convoglio, troveranno informazioni, screening e orientamento sulle principali malattie, a cominciare da quelle croniche.

“Un’iniziativa originale – sottolinea l’Assessore regionale alla Sanità Luca Coletto – con un duplice obbiettivo, la conoscenza e la prevenzione, realizzati in maniera itinerante per poter avvicinare quante più persone possibile. L’auspicio è che sia un treno affollato di viaggiatori-visitatori’”.

I vagoni, allestiti con la presenza di personale specificamente formato dal CUAMM e dalle Aziende ULSS (specialisti dei programmi regionali di promozione di corretti stili di vita e degli screening oncologici), insieme alle Associazioni del territorio, partner nel progetto sosteranno in tutti i capoluoghi di provincia.

Dopo Padova (16-19 novembre), sarà la volta di Vicenza (20-22 novembre); Verona (23-26 novembre); Rovigo (27-29 novembre); Belluno (30 novembre); Venezia-Mestre (3-5 dicembre); Treviso( 6-8 dicembre).

Share Button