18/12/2018

Nuovi investimenti in sanità per un totale di 20 milioni 269 mila euro sono stati decisi dalla Giunta regionale del Veneto. L’ulteriore stanziamento è contenuto in una delibera approvata su proposta dell’Assessore Luca Coletto. Nell’atto  vengono recepiti i pareri favorevoli, alcuni con prescrizioni, espressi dalla Commissione Regionale per l’Investimento in Tecnologia ed Edilizia – CRITE. Le Ulss interessate sono la nr 1 Dolomiti, la nr. 2 Marca Trevigiana, la nr. 3 Serenissima, la nr. 4 Veneto Orientale, la nr. 7 Pedemontana e le Aziende Ospedaliere Universitarie di Padova e Verona. “Ogni progetto – fa notare Coletto – è stato sviscerato e valutato sul piano tecnico in ogni suo aspetto, perché in Veneto la parola d’ordine è non sprecare nemmeno un euro, continuando a investire in tecnologie nuove e nell’ammodernamento delle strutture. A questo obbiettivo, ogni anno dedichiamo ben 70 milioni di euro, il che, con i tagli che arrivano annualmente dal Fondo Sanitario Nazionale, e senza Irpef regionale sulla sanità (unici in Italia), è un mezzo miracolo che si perpetua”.

Ecco di seguito il dettaglio degli interventi finanziati:

Ulss 1 Dolomiti – 459.416,80 euro per il servizio di conduzione, gestione, manutenzione completa degli impianti di movimentazione verticale e obliqua di qualsiasi tipo installati negli edifici.

Ulss 2 Marca Trevigiana – 1.100.000 euro per acquisire un sistema di angiografia da destinare all’Uoc di Neuroradiologia del Distretto di Treviso; 296.000 euro per la sostituzione di un telecomandato radiologico per la Uoc di Radiologia Diagnostica di Treviso.

Ulss 3 Serenissima – 470.820 euro per l’acquisto di un simulatore Tac per l’ospedale di Mestre; 216.000 euro per l’acquisto di un’apparecchiatura radiologica digitale diretta per l’ospedale di Mirano.

Ulss 4 Veneto Orientale – 230.000 euro per adeguamenti tecnologici per il Dipartimento Materno Infantile per la riapertura del Punto nascita all’ospedale di Portogruaro.

Ulss 7 Pedemontana – 8.421.029 euro per l’adeguamento dell’ospedale di Asiago con sostituzione volumi esistenti – attivazione struttura; 4.111.435 euro per l’adesione alla convenzione Consip per i servizi di manutenzione e gestione di sistemi IP e postazioni di lavoro.

Azienda Ospedaliera di Padova – 625.000 euro per fornitura aggiornamento tecnologico per due angiografi e un ecografo: 1.070.000 euro per la fornitura di incubatrici e isole neonatali per Patologia Neonatale, Nido, Terapia Intensiva Pediatrica, cardiochirurgia e sale parto: 540.000 euro per la fornitura della strumentazione endoscopica a seguito del furto perpetrato tempo addietro da destinare alla Piastra Endoscopica; 250.000 euro per l’acquisto di un nuovo sistema storage NAS per Disaster Recovery; 1.100.000 euro per la fornitura in convenzione Consip di 1.800 Pc Desktop completi di monitor.

Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona – 1.391.795 euro per il rinnovo della fornitura annuale di sistema di assistenza ventricolare a lievitazione magnetica a flusso centrifugo.

Share Button

Comments are closed.