18/11/2019

Un sistema economico a sé stante, con regole esclusive, dove un ragazzo che sappia calciare bene può valere milioni di euro. I casi più eclatanti sono Cristiano Ronaldo, che si conferma per il quarto anno di fila il calciatore più pagato al mondo. Nell’annuale classifica che Forbes stila per individuare i calciatori più ricchi del pianeta, il guadagno del portoghese dell’anno è di 93 milioni di dollari, derivanti da salario, bonus e sponsor. A seguirlo in classifica è il suo eterno rivale, Leo Messi, che si ferma a “solo” 80 milioni. 

Evidentemente queste cifre fanno perdere la ragione e tanti giovanissimi e ancor più i loro genitori, sperano da grandi di fare i calciatori mondiali. Senza considerare che nella stragrande maggioranza dei casi, nessuno nasce calciatore, ma probabilmente fortunato e la percentuale sul numero di giocatori di calcio presenti nel mondo, i miliardari rappresentano lo zero virgola… Spesso di conseguenza il calcio è visto come uno sfogo, dove non ci sono limiti a urla, offese, imprecazioni e gesti che non sarebbero sopportati in nessuna disciplina sportiva e questo rende il calcio una pratica poco educativa e formativa. 

Poi ci sono eccezioni in cui il calcio è considerabile ancora uno sport, eticamente formativo e affrontato con rispetto e sportività. A Rivolto di Codroipo (UD) hanno festeggiato la fine del campionato e la formazione che affronterà gli impegni del prossimo e in quell’occasione parole meravigliose sono state quelle del presidente Alessandro Grillo che, di fronte a tutti i giocatori e gli assistenti, ha dichiarato che il suo obiettivo, come persona, è che si divertano e di conseguenza facciano divertire gli spettatori e lui stesso. 

Ben diverso il punto di vista del Sindaco Fabio Marchetti che avendo militato tra le fila del Rivolto Calcio ed essendo tuttora il più tifoso della squadra verdeblù, ha augurato di continuare l’ascesa nei campionati, come stanno riuscendo a fare, a differenza dei suoi tempi. Ha descritto il Rivolto Calcio come un’importante realtà sportiva e associazionistica della città di Codroipo da oltre cinquant’anni. Quindi ha dichiarato che lui non ha mai giocato a calcio per sport o tanto per partecipare, ha sempre puntato a vincere e invitato a darsi obiettivi alti e importanti, sia nel calcio, sia nel lavoro e nella vita. 

Da tre anni il Rivolto Calcio milita in Prima Categoria girone B, cioè il quarto livello dilettantistico e settimo complessivo del campionato italiano di calcio. Organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti con il Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia, per i quali rappresenta il terzo torneo per importanza dopo l’Eccellenza e la Promozione. La classifica quest’anno è stata chiusa al quarto posto. La prossima stagione incontreranno giocatori provenienti da diversi Comuni importanti come Rivignano Teor, Sedegliano, Venzone e Bertiolo, tanto per fare qualche esempio e per una frazione come Rivolto è già un onore. 

La squadra di calcio A.S.D. Rivolto è stata fondata ufficialmente nel 1967, ma il progetto è nato qualche anno prima da un territorio più vasto, con il nominativo di RILOPAL, fondamentalmente un acronimo dalle frazioni unite di RIvolto-LOnca-PAssariano. Allora l’esigenza principale era di dare uno spazio ai ragazzi che giocavano a calcio sulla piazza o per strada e i fondi per l’acquisto del primo terreno di gioco sono stati raccolti grazie agli utili di alcune feste paesane di Sant’Anna di Rivolto. Oggi dispongono di un campo con terreno perfetto e il progetto di realizzare una nuova tribuna, in attesa di un contributo regionale per l’illuminazione. 

Per la prossima stagione 19/20 la squadra sarà composta da: ANTONIOZZI Kevin (classe 1993); BEZZO Massimiliano (1993); BON Gabriele (1992); BREDA Davide (1994); CASSIN Stefano (1997); CECATTO Simone (1993); CIGONI Mattia (1992); COSSA Alessandro (1993); DELL’ANGELA Giovanni (1998); DRIUSSI Edoardo (1992); GROSSUTTI Alan (1998); IOAN Edoardo (1999); MAESTRUTTI Filippo (1997); MARIAN Tommaso (2000); MICELLI Simone (1994); MIOTTO Christian (2001); PANDOLFO Luca (1993); PIANI Giacomo (2001); ROSSO Andrea (2001); SANT Paolo (2000); SCODELLARO Giovanni (1994); VENUTO Jacopo (1999).  Coordinati da ZAMPIERI Tiziano (allenatore); MARGHERIT Daniele (vice allenatore); MIZZAU Denis (nuovo direttore sportivo); CESARIA Remo (allenatore portieri); GRILLO Alessandro (presidente); DONADA Andrea (vice presidente); VENUTO Gabriele (segretario) e BRAZZONI Lorenzo (direttore sportivo del settore giovanile). 

I verdeblù puntano anche sul neo direttore sportivo Denis Mizzau, con l’obiettivo di rafforzare la giovane rosa a disposizione del mister Tiziano Zampieri. Tra “anziani” (del 1992-93) nati sportivamente nel Rivolto, si stanno inserendo aggregati giovanissimi (nati nel 2003) che potrebbero rappresentare il futuro della squadra.

A conferma dello spirito etico che motiva la squadra di Rivolto con tutti i dirigenti e il personale che coordina gli atleti, nella sede ci sono una serie di vignette e frasi che stimolano lo spirito di corpo e la sportività senza violenza. Alla serata di festa per i risultati registrati lo scorso anno e la presentazione della nuova squadra, c’era anche l’immancabile assessore allo sport e vice Sindaco di Codroipo Antonio Zoratti. 

Marco Mascioli 

Share Button

Comments are closed.