24/04/2018

Domani mattina, alle 9, riaprirà Galleria Bombi con una novità, non sarà più solamente pedonale ma diventerà a traffico limitato. Non si circolerà solamente a piedi o in bicicletta, come prima, quindi, ma potranno transitare, solo nella direzione da via Giustiniani a piazza Vittoria, anche le auto dei residenti o dei commercianti che lavorano in zona, con il limite di velocità di 20 chilometri orari.

Dopo quasi 10 anni, dunque, si torneranno a vedere le auto in Galleria Bombi, anche se, in questa prima fase saranno solamente quelle degli abitanti dell’area. Va ricordato che il tunnel che collega piazza Vittoria a via Giustiniani era completamente chiusa dal 23 novembre, data in cui fu sgomberato un centinaio di migranti che aveva scelto la galleria come ricovero.

“In attesa di realizzare i lavori per la completa riapertura al traffico veicolare- spiega il sindaco abbiamo deciso di consentire, come già in piazza Vittoria e via Rastello, il transito in entrata di alcune tipologie di veicoli, ferma restando la presenza del percorso pedonale e ciclabile a doppio senso. Come ho già avuto modo di dire ritengo che la riapertura della Galleria Bombi possa incidere positivamente sulla rivitalizzazione della città, in particolare di alcune zone che beneficeranno dell’aumento del flusso del traffico e penso non solamente all’asse viario che gravita su corso Verdi ma anche a via Carducci. La crisi economica e l’aumento degli acquisti on line, oltre alla grande distribuzione e a una tassazione eccessiva, stanno penalizzando il tessuto commerciale delle città ed è necessario favorire al massimo l’arrivo di persone in centro, anche, all’occorrenza, modificando la viabilità e individuando nuove aree di parcheggio. La riapertura al traffico del “tunnel” è finalizzata a questo”. Con l’istituzione della zona a traffico limitato, in Galleria Bombi potranno transitare, oltre ai mezzi dei residenti e dei commercianti limitatamente, per questi ultimi, ai giorni feriali nelle fasce orarie dalle 8.30 alle 10.00 e dalle 14.30 alle 15.30 anche i veicoli delle forze di polizia e di soccorso durante il proprio servizio d’istituto e quelli dei servizi di nettezza urbana e comunali. Inoltre sarà consentito l’accesso anche ai mezzi di persone con limitata o impedita capacità motoria. Via libera, infine, anche ai veicoli di pronto intervento intestati alle ditte concessionarie della gestione degli impianti tecnologici.

galleriabombi (Small)

……

La complessa ed epocale problematica aperta dai nuovi sistemi che regolano la vita del consumismo globale e locale merita un approfondimento culturale e progettuale che porti ad soluzioni concrete e durature per il rilancio economico delle città. Riaprire al traffico la galleria Bombi di Gorizia , come annunciato dall’amministrazione comunale della città, non può essere inserita nel novero delle soluzioni possibili. Esiste, poi, una prospettiva di passare da un’apertura al traffico limitato ad una totale apertura del traffico veicolare, che sarà incompatibile dal punto di vista salutistico con altre forme di movimento quali quello pedonale e in bicicletta…tanto vale sopprimere le corsie create in galleria a questo scopo. Va anche detto che non stiamo parlando di una galleria periferica, da circonvallazione esterna, ma di un tunnel storico e centrale che sbocca esattamente nel cuore e nel salotto della città, ovvero piazza della Vittoria. Che senso ha ingolfare questo passaggio nuovamente di automobili? vada pure per il traffico limitato al servizio di commercianti e interventi di emergenza e mettimaci anche l’autobus ma più in là di così si può parlare solamente di inutilità, alla ricerca di quelle che non possono più rappresentare delle soluzioni rispetto , come si sottolinea nell’articolo, alla concorrenza delle vendite on-line dei grandi gruppi di e-commerce. Questa realtà sta corrodendo alle fondamenta persino la grande distribuzione, ovvero, quei grandi centri commerciali che sono stati e sono ancora ( ma non si sa più fino a quando) la spina nel fianco dello storico commercio inurbato.

Negli Stati Uniti la crisi dei grandi centri commerciali è già evidente…e non tarderà a manifestarsi in Europa, anche al di là di strategie politiche ed imprenditoriali che hanno portato in Friuli Venezia Giulia a un’eccedenza di centri commerciali, costruiti più per speculazione immobiliare che per sostenibilità commerciale e probabilmente utili anche al riciclaggio.

La galleria Bombi potrebbe essere il luogo attorno al quale esercitare la creatività per rendere vitale il centro storico cittadino…se non siamo in grado di farci venire delle idee, almeno si finanzino urgentemente dei concorsi di creatività tra i giovani…e se ne facciano tanti fino a quando non viene fuori l’idea giusta….

GFB

Share Button