05/08/2021

Alcuni dati significativi: i cittadini di 14 anni e più del Friuli Venezia Giulia sono tra i più soddisfatti in Italia per la loro vita nel complesso. È uno dei dati che si ricavano dalla nuova edizione del “Rapporto statistico”, curato dalla direzione generale della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e
disponibile sul sito internet ufficiale (www.regione.fvg.it).

LA POPOLAZIONE

Innanzi tutto il Rapporto propone i dati sulla popolazione. Al 31.12.2014 erano residenti in Friuli Venezia Giulia 1.227.122 persone (-0,2 per cento rispetto al 2013), di cui 107.559
cittadini stranieri (-0,4 per cento).

CITTADINI STRANIERI

La percentuale di cittadini stranieri residenti varia dall’assenza di stranieri di Ligosullo
al 19,6 per cento di Monfalcone. La presenza si concentra in generale nei centri urbani (15,5 per cento Pordenone, 14,3 per cento Udine) e nel pordenonese.

I LIVELLI DI SODDISFAZIONE

Per quanto riguarda la soddisfazione, l’82,7 per cento ha espresso un livello positivo, il 42,7 per cento ha dato un voto compreso tra 8 e 10 (contro un dato italiano del 35,4 per cento).
Molto alta la soddisfazione anche per le relazioni familiari, stabile nel 2014 rispetto all’anno precedente: l’89,2 per cento delle persone in regione si è detto molto o abbastanza
soddisfatto. In tema di famiglia, i matrimoni in Friuli Venezia Giulia nel 2013 sono stati 3.460, di cui il 59,5 per cento civili. La quota di persone che si riteneva molto soddisfatta dei
propri rapporti amicali era del 28,6 per cento, contro il 23,7 per cento a livello nazionale.

Riguardo allo stato di salute, il 20,8 per cento delle persone ha dichiarato di essere molto soddisfatto, valore più elevato di quattro punti percentuali rispetto a quello registrato a livello
italiano – complessivamente le persone soddisfatte costituivano l’80,2 per cento della popolazione.

INTERNET

In merito all’agenda digitale, si segnala che il 67 per cento della popolazione tra 16 e 74 anni nel 2014 utilizzava internet regolarmente (61 per cento nel 2013). Tra gli utilizzatori,
l’attività più frequente era spedire e ricevere e-mail (82,4 per cento delle persone), seguito dalla consultazione di un wiki per ottenere informazioni su un argomento qualsiasi (67,7 per cento) e dalla ricerca di informazioni su merci e servizi (62,1 per cento).

Il 43,8 per cento degli utenti ha utilizzato servizi bancari via internet, il 35,9 per cento ha ottenuto informazioni dai siti web della P.A. o dai gestori di servizi pubblici, la quota più
elevata tra le regioni italiane. L’attività più comune di chi si è relazionato con la P.A. è stata pagare le tasse (25,5 per cento degli utenti).

La pagina principale della sezione trasparenza del sito www.regione.fvg.it è stata visitata 43.856 volte nel 2014. Tra le sezioni con un alto numero di visite o un lungo tempo medio di
visualizzazione vi sono la pagina relativa ai dirigenti (14.056 visite, 58 secondi), agli incarichi amministrativi di vertice (2.295 visite, 43 secondi), agli organi di indirizzo politico-amministrativo (2.014 visite, 172 secondi).

Nel 2014 i cittadini hanno inoltrato alla Regione, tramite la sezione “contatto on-line”, 504 richieste di informazioni, suggerimenti, reclami, petizioni, in diminuzione del 28,7 per
cento rispetto alle 707 del 2013. La media mensile di download di open data dal sito dati.friuliveneziagiulia.it, attivo da maggio 2014, è stata pari a 404, con 30.915 pagine visitate.

TURISMO

Le presenze turistiche in Friuli Venezia Giulia sono aumentate nel 2014, e questo nonostante le sfavorevoli condizioni atmosferiche registrate nei mesi estivi.

Sono risultate infatti 2.074.755 le persone che lo scorso anno hanno soggiornato in Friuli Venezia Giulia (+0,7 per cento sul 2013), per una permanenza media di 3,7 giorni e 7.605.514
presenze totali (-3,0 per cento). Dal lato della ricettività, si è ampliata l’offerta, con 526 nuove strutture, di cui 13 alberghiere e 513 non alberghiere. L’offerta ricettiva del Friuli
Venezia Giulia è in buona parte (72 per cento) costituita proprio dai posti letto messi a disposizione dagli esercizi complementari e dai privati.

Gli agriturismi in Friuli Venezia Giulia nel 2014 erano 632, in aumento dai 615 del 2013 (+2,8 per cento), per un totale di quasi 4.200 posti letto in alloggi o malghe. La situazione è
leggermente più sbilanciata a favore del settore alberghiero in ambito montano, dove il peso degli esercizi complementari è pari al 58,9 per cento dei posti letto (e al 79 per cento delle
strutture ricettive).

I dati relativi ai primi 4 mesi del 2015 danno indicazioni positive sia per quanto riguarda gli arrivi (+2,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2014) che i pernottamenti (+6,2 per cento); incrementi più sensibili si sono prevedibilmente registrati negli ambiti turistici montani, dove l’incremento di presenze ha raggiunto un +15,7 per cento nella
zona del Tarvisiano e Sella Nevea e un +9,1 per cento in Carnia.

MONTAGNA

Secondo gli ultimi dati disponibili elaborati dall’istituto Tagliacarne, tra i primi 10 comuni della regione per produzione di valore aggiunto economico procapite si registrano 4 comuni
montani: Amaro è classificato al primo posto assoluto (81.507 euro procapite), seguito da Barcis, Lignano Sabbiadoro e Ravascletto, con Sauris all’ottavo posto regionale (45.534 euro
procapite). La montagna del Friuli Venezia Giulia contava 133.707 persone residenti al 31.12.2014, in leggera diminuzione rispetto alle 134.747 del 31.12.2013.

TRASPORTI

Nel settore dei trasporti il 2014 è stato un anno positivo per i porti regionali, con un aumento del traffico merci dell’1,5 per cento, distinto nel +0,5 per cento dell’oleodotto SIOT, nel +2,4
per cento del resto del porto di Trieste, nel +8,0 per cento del porto di Monfalcone e nel +7,3 per cento di Porto Nogaro. Il traffico container (in TEU) è aumentato del 10,3 per cento. I
passeggeri in transito per l’aeroporto di Ronchi dei Legionari su voli commerciali sono stati 736.170, in diminuzione del 13,2 per cento rispetto al 2013, per effetto della diminuzione dei voli (-18,4 per cento rispetto al 2013), mentre è aumentato il numero di passeggeri per volo (87,4 nel 2014). Nel primo semestre 2015, rispetto allo stesso periodo 2014, si è registrato un aumento dell’ 1,2 per cento dei passeggeri a fronte di una diminuzione dei voli del 2,2 per cento. Infine, si segnala che nei primi 5 mesi del 2015 Autovie venete ha rilevato un incremento del 3,4 per cento nel traffico dei veicoli sulla A4 rispetto allo stesso
periodo 2014.

In merito al trasporto pubblico locale si registra in aumento la percentuale di popolazione che usa l’autobus, pari nel 2014 al 26,1 per cento delle persone di 14 anni e più. Cresce anche la
soddisfazione per alcuni aspetti del servizio: il 77,8 per cento è soddisfatto della frequenza, l’83,6 per cento della puntualità, il 70,0 per cento della facilità con cui trova posto a sedere.

Share Button

Comments are closed.

Cheap Tents On Trucks Bird Watching Wildlife Photography Outdoor Hunting Camouflage 2 to 3 Person Hide Pop UP Tent Pop Up Play Dinosaur Tent for Kids Realistic Design Kids Tent Indoor Games House Toys House For Children
Translate »