19/01/2018

In arrivo alla Fiera di Pordenone la 20^ edizione di Radioamatore 2, la più grande manifestazione italiana dedicata all’elettronica di consumo ed informatica.

Non solo shopping elettronico tra gli stand. Grande attesa anche per gli eventi dedicati al mondo del fumetto, del cinema fantasy, dei games e della fotografia. Tante le novità nell’area droni.

Da anni ormai è unanimemente considerata la Fiera n. 1 in Italia per l’elettronica di consumo, informatica low cost e materiale per radioamatori: ritorna a Pordenone il 18 e 19 novembre prossimi la 20^ edizione di Fiera del Radioamatore 2.

Si ripete anche quest’anno l’affiancamento ai padiglioni 1 e 2 con GameCom – Comics Movies & Games, una “due giorni” ad alto tasso di divertimento dedicata al mondo dei comics e di tutto quello che ruota intorno al fumetto (dai giochi ai videogames, dai cosplay alla fantascienza e al fantasy) e dell’intrattenimento in generale. L’evento si presenta per la seconda volta al pubblico del Nordest come una grande kermesse di spettacoli, eventi, tornei, sfilate, incontri, ospiti, anteprime, appuntamenti a tema e sorprese tutte da scoprire tra gli oltre 100 stand che animeranno la manifestazione pordenonese.

Radioamatore 2 è una fiera che attrae pubblico di più generazioni e con aspettative molto diverse: paradiso per i teen-ager appassionati di elettronica di consumo che qui possono trovare smartphone di ultima generazione, tablet, pc completi, monitor, stampati, dispositivi per l’ascolto della musica e ogni genere di gadget tecnologico ai prezzi più convenienti sul mercato.

Radioamatore 2 è anche una “fiera della passione” che stimola l’interesse dei tanti radioamatori e dei cosiddetti “smanettoni informatici” che amano assemblare e modificare da soli il computer e che qui possono trovare una vastissima scelta di materiali nuovi e usati, componenti di ricambio introvabili, accessori di ogni genere.

DUE KM E MEZZO DI STAND

Il fenomeno Radioamatore 2 di Pordenone si è costruito con un crescendo di successi nei suoi 20 anni di vita fino a raggiungere in questa edizione cifre che non hanno confronto con altri eventi in Italia: 7 padiglioni (dal n. 3 al n. 9), 2 km e mezzo di banchi espositivi, 200 aziende presenti ma soprattutto, più di 30.000 visitatori attesi da Friuli, Veneto e Trentino Alto Adige ma anche da Slovenia e Croazia.

DRONI: IL NUOVO APR Dji M200

Una delle aree più attese è sicuramente quella dei dedicata ai droni all’interno del padiglione 5: qui sabato 18 novembre dalle ore 14:00
sarà presentato il nuovo APR Dji M200, il drone ad oggi più evoluto. Lo rendono unico la sua capacità di montare fino a due sensori contemporaneamente nella parte bassa e uno sulla parte alta, oltre che essere dotato di radar capace segnalare al pilota la presenza di altri aeromobili in zona e volare anche sotto la pioggia.

ESAMI PER LICENZA DI RADIOAMATORE U.S.A.

Ai Club dei Radioamatori e alle loro iniziative è dedicato parte del padiglione 6. Qui l’associazione Radioamatori di Pordenone in collaborazione con lo staff del VE-Team organizza per Sabato 18 Novembre con inizio alle 13.30 una sessione di esami per ottenere la licenza di Radioamatore U.S.A., valida e riconosciuta in tutto il mondo.

RADIO DIGITALE

Verrà allestita anche un’area dedicata alla Radio Digitale ovvero SDR (Software Defined Radio): i più recenti apparati saranno illustrati da tecnici progettisti.

Un’eccellenza del territorio avrà un suo stand dedicato: la Ditta ELAD di Sarone (PN), piccola azienda locale altamente specializzata esporrà una rassegna di magnifici strumenti di misura e dispositivi legati al mondo delle radiocomunicazioni.

LINUX ARENA

Si rinnova anche nell’edizione autunnale di Fiera del Radioamatore la collaborazione tra il Pordenone Linux User Group e Pordenone Fiere. All’interno della “Linux Arena ” del pad. 5 saranno presentate le migliori applicazioni di Software Libero per l’ufficio, la scuola e l’utilizzo domestico/ludico/hobbistico che il pubblico potrà provare e installare nei propri pc seguendo le indicazioni dei tecnici presenti.

STAMPA 3D E ROBOTICA

Sempre nel padiglione 5 sarà ospitata l’area dei Makers dedicata a Fablab, Hackerspace, Stampa 3D, prototipazione, elettronica e robotica. Alcuni importanti laboratori del Friuli Venezia Giulia e del Veneto si uniranno in Fiera a Pordenone per dare vita a un grande makerspace temporaneo con animazione a ciclo continuo e piccoli workshop su Arduino, stampa 3D, scanner 3D, fresatura CNC, saldatura di circuiti elettronici.

IL MERCATINO DEL RADIOAMATORE E HI-FI D’EPOCA

La fiera diventa mostra scambio nel padiglione 9 dove si trova il Mercatino del Radioamatore e hi-fi d’epoca: un’occasione di scambio e confronto tra radioamatori e collezionisti di vecchie radio, grammofoni e hi-fi di ogni epoca e stile e apparecchiature per radioamatori usate. Sono circa 50 gli espositori di questa area provenienti anche dall’estero: Ungheria, Russia, Polonia e Romania.

IL MONDO DELLA FOTOGRAFIA

Il mondo della fotografia è protagonista assoluto della 7^ edizione di Fotomercato: mostra scambio di antiquariato, modernariato e digitale fotografico nel padiglione 3. Gli appassionati troveranno in esposizione materiali e attrezzatura vintage, occasioni dell’usato sia per fotografia analogica che digitale, editoria. Dopo il successo delle scorse edizioni ritorna l’esposizione di “FULL PLATE”: apparecchi a banco ottico di grande formato presentati e illustrati dai relativi proprietari. Novità invece di questa edizione è la presenza di Onnik Pambakian uno dei principali distributori mondiali di attrezzature per la fotografia digitale, la gestione colore e la stampa fine art.

SUI SOCIAL 250 MILA PERSONE RAGGIUNTE

Sul versante della comunicazione digitale, la fiera è presente sui principali social network come Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Google+, YouTube. I numeri sono da grande evento mediatico: i post sui social network hanno avuto una copertura di circa 250.000 persone raggiunte con oltre 15.000 interazioni a dimostrazione dell’interesse e del coinvolgimento degli utenti. Le visualizzazioni dei video superano le 40.000, mentre il sito web della manifestazione ha fornito quasi 30.000 pagine informative.

IL PRIMO CHATBOT

La comunicazione social raggiunge nuove frontiere con questa manifestazione: quest’anno grazie a Gabriele Gobbo di MacPremium, è stato attivato il primo “chatbot” di Radioamatore, ovverosia un robot pronto a dare informazioni agli utenti: si tratta di un chatbot presente sulla app di messaggistica “Telegram” raggiungibile digitando “@RadioamatoreBot”. Si potrà contattare il bot di Radioamatore e porre alcuni quesiti, al momento tramite appositi comandi. Questo è solo un piccolo assaggio di quello che sarà creato per il TechDays di Radioamatore di aprile, che vedrà la nascita anche di un “chat robot” basato sull’intelligenza artificiale e con capacità di capire le domande degli utenti e fornire risposte a tema.

Fiera del Radioamatore 2 è aperta al pubblico alla Fiera di Pordenone sabato 18 novembre dalle 9.00 alle 18.30, domenica 19 novembre dalle 9.00 alle 18.00. Tutte le informazioni nel sito www.radioamatore2.it

Gamecom sarà visitabile ai padiglioni 1 e 2 (ingresso sud) sempre sabato 18 e domenica 19 novembre dalle 9.00 alle 19.00. www.gamecom.show

foto2

GameCom-Comics Movies & Games.

In principio era Cartoomics… E dal know how maturato da UpMarket Srl nell’organizzazione di questa grande manifestazione, che si è imposta all’attenzione del pubblico e dei media come uno degli appuntamenti più importanti del calendario fieristico nazionale, arriva GameCom-Comics Movies & Games, seconda edizione della “due giorni” ad alto tasso di divertimento dedicata al mondo dei comics e dell’intrattenimento (dai giochi ai videogames, dai cosplay al fantasy).

Gli highlights di GameCom 2017

Quest’anno grande spazio al mondo “indie” con le nuove aree Artisti & Autori e Autori di Giochi, grazie alle quali la manifestazione si propone come rampa di lancio per i talenti di domani sia per quanto riguarda il mondo del fumetto sia per quello ludico.

Ma anche manga e anime, fumetti e cartoni made in Japan saranno degnamente rappresentati da una vera e propria istituzione del settore, l’Accademia Europea di Manga, che terrà una serie di laboratori introduttivi dedicati agli aspiranti mangaka nostrani.

Gli appassionati di games potranno inoltre contare su Naonis Winter, un’area dedicata al gioco interamente curata dal Club Inner Circle-Panorama, sodalizio che – con i suoi oltre vent’anni di attività – è la realtà ludica più longeva del Friuli-Venezia Giulia e una tra le più importanti d’Italia, già organizzatrice di NaonisCon.

Tra le associazioni presenti in quest’area segnaliamo La Torre Arcana, Spadoni & Cannoni e la grande rentrée del Subbuteo, il gioco di calcio in punta di dito che ebbe il suo momento di massimo splendore negli anni 70, a cura di Naonis United OSC Pordenone.

Naturalmente i cosplayer saranno i benvenuti a GameCom e potranno contare sulla grande Piazza Cosplay allestita nel Padiglione 1 di Pordenone Fiere, dove “andrà in onda” un ricchissimo programma di eventi interamente curato dal team Fenix Cosplay che prevede music challenge, contest, balli di gruppo, karaoke, sfilate, giochi a quiz e tanto altro…

Tra i gruppi presenti ci sarà anche Prizmatec, cosplay team pordenonese specializzato nella realizzazione di spettacolari armature di personaggi Marvel e Gundam. Fanno parte del mondo cosplay, ma strizzano maggiormente l’occhio al genere steampunk, anche gli Antique Laboratory Cosplay, gruppo amatoriale nato alcuni anni fa che realizza costumi, oggettistica e scenari ispirati a questo filone della narrativa fantastica e fantascientifica che introduce una tecnologia anacronistica all’interno di ambientazioni storiche ottocentesche.

A GameCom non mancherà spazio per la rievocazione storica. La vita militare e civile del Friuli duecentesco e del periodo napoleonico verrà riportata in auge attraverso l’allestimento di uno stand con arredi, armi, armature e abiti dal XIII al XIX secolo, ma anche con filmati e immagini di ricostruzione storica, dalla Compagnia dei Grifoni Rantolanti.

Più focalizzata sulle esibizioni di scherma storica, disciplina poco nota al grande pubblico me ben conosciuta da tutti gli amanti di “cose medievali”, sarà invece la presenza della Sala d’Arme Achille Marozzo, che nel corso della “due giorni” fieristica pordenonese alternerà dimostrazioni con i migliori atleti della scuola e lezioni gratuite.

A riempire di ulteriore divertimento il weekend fieristico di Pordenone ci saranno anche i videogiochi: nelle 10 postazioni ipertecnologiche messe a disposizione da Mantus Gaming si svolgeranno tornei di Heartstone, League of Legends, Minecraft e Dota2. Presenti anche la realtà virtuale immersiva grazie a Virtew, software house di Udine che presenterà il gioco “Run Of Mydan” in modalità multiplayer, e un piccolo “assaggio” di LAN Party offerto da Frogbyte.

Grande novità di questa seconda edizione sempre per quanto riguarda i videogiochi, infine, è il debutto del retrogaming. Grazie al team 12 Bit di Trieste, infatti, il pubblico potrà immergersi nel fascino dei videogames del passato.

Ma non è tutto, perché GameCom apre una nuova finestra sul mondo Action con un ring tutto dedicato al wrestling con spettacoli curati dalla FIW (Federazione Italiana Wrestling)e con vere e proprie attrazioni in grado di coinvolgere adulti e bambini, come il Free Fall (il grande tappeto gonfiabile dove tuffarsi in tutta sicurezza da un trampolino alto 6 metri), il Mysteriland (una spaventosissima casa degli orrori) e il Cinema 5D, in grado di offrire un’esperienza che definire a 360 gradi è riduttivo…

Ancora, tanta azione con uno sparatutto assai “poco virtuale” con le due associazioni che daranno vita all’Area Softair, dove appassionati di tutte le età potranno mettersi alla prova con armi softair e Nerf.

Infine, per la gioia di grandi e piccini, non poteva mancare uno spazio interamente dedicato ai mattoncini più amati al mondo, i LEGO®: grazie ad alcuni soci dei gruppi ItLug-Italian LEGO® Users Group e FVG Brick Team i visitatori potranno ammirare una fantastica esposizione di modelli originali e tante simpatiche creazioni degli appassionati AFOL (Adult Fan of LEGO®).

Share Button