26/07/2021

Credo ognuno di noi sia portato a fantasticare quando vede un cavallo correre e saltare. Non posso nascondere il riaffiorare del pensiero di Platone, era sicuro che tutti abbiamo un cavallo nella mente e davanti a un carosello equestre di atleti che si esibiscono con tale maestria, ci resta appena il piacere di ammirarli e sognare a occhi aperti.

E’ risaputo che i militari s’impegnano fortemente con grandi risultati in tutti gli sport o quasi, ma potrebbe sfuggire che a Codroipo i Lancieri di Novara, sono il più decorato reparto dell’Arma di Cavalleria Italiana.

Nel capoluogo del Medio Friuli si svolge addestramento di amazzoni e cavalieri, sia militari, sia civili. La Paglieri di Codroipo è quindi una caserma a tutti gli effetti. Militari impegnati in missioni di pace all’estero, attualmente impiegati con oltre cento militari nell’operazione strade sicure a Milano, per contribuire alla sicurezza della manifestazione EXPO 2015, aprono i cancelli non solo in occasione di manifestazioni ippiche, ma anche per l’addestramento di atleti in abiti “civili” durante tutto l’anno.

Domenica 26 aprile i risultati delle competizioni, nell’ambito della ventesima edizione del concorso ippico, sono stati i seguenti: nella categoria C115, l’amazzone Kassanora Basso, il cavalier Sergente Maggiore Giuseppe Socciarelli e l’amazzone Sivieri Silvia; nella categoria C120 il cavaliere Zacchiglia Matteo; nella categoria C125 il cavaliere Gabriel Bettelli.

Questa è stata la prima tappa del concorso ippico in casa dei Lancieri rivolto ai giovani cavalieri. L’appuntamento si rinnoverà sabato 13 giugno e domenica 6 settembre, sempre nella splendida cornice del 5° Reggimento “Lancieri di Novara” di Codroipo.

Forse non tutti sanno che la Regia Aeronautica, oggi Aeronautica Militare, nacque dalla cavalleria. Furono scelti proprio i cavalieri per montare i primi velivoli e proprio i bianchi lancieri annoverarono tra le proprie fila un certo Gabriele D’Annunzio, che vestendo le insegne dei Lancieri di Novara, portò a termine il Volo su Vienna e l’Impresa di Fiume. Questo ci consente di comprendere tra l’altro l’origine dei nominativi radio utilizzati da sempre dai piloti delle Frecce Tricolori (poni zero, poni uno, etc.)

Oggi il reparto di Codroipo è parte integrante della 132ª brigata corazzata “Ariete” di Pordenone, comandata dal Generale Fabio Polli al quale ho chiesto l’importanza di eventi come questo a cui partecipano sia militari, sia civili. Presenti anche il Comandante della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli” Generale Domenico Pace e il Sindaco della Città di Codroipo Fabio Marchetti che con orgoglio e grande enfasi ha patrocinato l’evento e consegnato i premi ai vincitori.

Molto apprezzato lo spirito di collaborazione e partecipazione da parte di alcune aziende locali che sponsorizzando hanno consentito l’allestimento di una manifestazione di grande successo, confermando il legame tra gli uomini in divisa e il territorio.

Il Colonnello Elio Babbo, comandante dei Lancieri di Novara ha raccontato come il binomio cavallo – cavaliere sia forte e indissolubile. Il suo futuro trasferimento ad altro reparto sarà in compagnia di tutta la sua famiglia, cavallo compreso. I sentimenti e il rispetto che si generano bidirezionalmente tra i due, sono reciproci ed emozionanti. Solo una connessione avvincente consente prestazioni eccezionali da parte di ambedue.
Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.

Cheap Tents On Trucks Bird Watching Wildlife Photography Outdoor Hunting Camouflage 2 to 3 Person Hide Pop UP Tent Pop Up Play Dinosaur Tent for Kids Realistic Design Kids Tent Indoor Games House Toys House For Children
Translate »