24/04/2018

Hostess e steward, in veste di operatori volontari nel servizio sanitario regionale, saranno inseriti dall’Ass2 Bassa friulana-isontina nel Pronto soccorso per cercare di attenuare le problematiche legate alle code. Avranno funzioni di accoglienza e intrattenimento dei pazienti, nella guida al percorso di arrivo, orientamento e assistenza sanitaria, favorendo i flussi e l’informazione. Questa scelta è commentata dal consigliere regionale Stefano Pustetto. ( Gruppo Misto). Il consigliere, pur sottolienando gli effetti positivi sull’ansia dell’attesa, si chiede se il problema dei pronto soccorso sia riconducibile solamente allo standard di confort nelle sale d’aspetto.

“Un cittadino che decide, debitamente informato sulla riforma in attuazione, di rivolgersi al pronto soccorso anziché al Cap, sicuramente necessita di una presa in carico di sostanza da un punto di vista clinico per un’efficace, – commenta Pustetto – e quanto più possibile tempestiva, risoluzione dell’emergenza specifica”.

“La scelta giusta – ricorda Pustetto – è sempre e solo una politica di implementazione del personale medico e
infermieristico, e non potrò definirmi pienamente soddisfatto fino a quando così non sarà”.

Share Button