19/10/2017

La Giunta Regionale ha approvato  i bandi per l’istituzione della prima edizione del Premio CompraVerde Veneto per il migliore acquisto o iniziativa green sia da parte delle pubbliche amministrazioni che delle aziende. L’iniziativa è stata presentata oggi a Palazzo Balbi a Venezia dal vicepresidente della Regione Gianluca Forcolin e dal Presidente di Confindustria Veneto Matteo Zoppas. Il Premio (articolato in Premio CompraVerde Veneto-Stazioni Appaltanti e Premio CompraVerde Veneto-Imprese) si pone l’obiettivo di definire, promuovere e incentivare criteri di sostenibilità ambientale finalizzati a sensibilizzare da un lato le pubbliche amministrazioni, affinché adottino un nuovo approccio all’«acquisto pubblico» di beni e servizi; dall’altro le imprese, affinché si distinguano per l’uso sistematico di tutele ambientali nei propri processi organizzativi, gestionali e di qualifica dei fornitori.

“Un premio – ha detto il vicepresidente – pensato per far emergere le migliori pratiche delle stazioni appaltanti del territorio ma, grazie alla forte condivisione con Confindustria Veneto, importante anche per il mondo delle imprese. Rappresenta una bella opportunità di crescita per pubblico e privato, puntando anche al recupero dei rifiuti che è una delle mission della Regione”.

Si tratta di riconoscimenti che rientrano tra le iniziative che la Regione sta realizzando in attuazione del “Piano d’Azione Regionale sugli acquisti Verdi” e erano stati annunciati in occasione del “Forum Compraverde Veneto” tenutosi a Venezia lo scorso giugno, manifestazione realizzata per la prima volta a livello regionale in collaborazione con la Fondazione Ecosistemi e con il supporto organizzativo di Adescoop. Entro breve i bandi saranno pubblicati.

Il vicepresidente Forcolin ha anticipato che verso marzo i termini saranno chiusi e a giugno si procederà alla premiazione dei vincitori. Con riferimento ai prossimi obiettivi, ha inoltre reso noto che si sta lavorando anche ad un premio sotto forma di borse di studio per le migliori tesi di laurea in materia di acquisti verdi, rivolto agli studenti delle Università del Veneto.

Confindustria Veneto ha accolto con favore questa iniziativa, in quanto complementare all’avvio del progetto Imprese Venete Green 4.0 con cui l’Associazione si propone di aiutare le aziende venete a ridurre il proprio impatto sul territorio grazie alla opportunità della nuova rivoluzione industriale. Confindustria si è quindi resa disponibile a collaborare con la Regione per la stesura dei bandi, in particolare a quello destinato alle imprese

“Oggi le aziende – ha affermato Zoppas – sentono la responsabilità di lasciare l’ambiente in una situazione migliore di quella che hanno trovato. Questo Confindustria Veneto se lo pone come obiettivo. Nell’ultimo decennio le imprese hanno investito molto nella riduzione della propria impronta ambientale. Fare “green” infatti é un vantaggio anche competitivo quando il minor impatto riduce i costi. Queste (e non le mere iniziative di “green washing”) sono le best practice che dobbiamo sostenere e il network di Confindustria Veneto può svolgere un ruolo importante nella loro promozione e diffusione. E’ di fondamentale importanza che vengano avviate politiche che incentivino le aziende agli eco-investimenti. Sotto questo profilo, l’istituzione del concorso CompraVerde Veneto – Imprese: “Buy Green, Make Green, Be Green 2018”, risponde perfettamente a queste esigenze, riconoscendo importanti meccanismi di premialità nei bandi pubblici, che investono nel miglioramento».

Share Button