14/08/2018

Diamo notizia di due premi internazionali che il Friuli ha incassato, nella cultura e nelle infrastrutture trasportistiche. Il primo premio è per il ritrovamento e successivo restauro di Too Much Johnson, film muto di Orson Welles, per oltre quarant’anni considerato perduto nell’incendio del 1970 della casa madrilena del regista, proiettato in prima mondiale il 9 ottobre scorso a Pordenone. Ad essere premiati dalla National Society of Film Critics sono stati Cinemazero, responsabile del ritrovamento e la Cineteca del Friuli – che insieme alla George Eastman House e alla National Film Preservation Foundation – ha restaurato il film. Il ritrovameno e restauro di questo film di Welles è stato ritenuto uno degli eventi più importanti del 2013 per quel che concerne il recupero, la salvaguardia e la diffusione del patrimonio cinematografico del passato.
L’altro premio internazionale è andato alla societa’ di trasporto locale: SAF si è aggiudicata   “Customer Service Excellence” per il suo progetto “Travel to the future”. Ad aver scelto proprio la Spa friulana è una delle più grandi organizzazioni di servizi di trasporto in Europa. La SAF è stata premiata per il “BuSmart” (il bus “intelligente”) e per le varie proposte innovative, tra cui il QRcode, presente sulle oltre 700 fermate che, una volta fotografato con la smartphone, consente di pianificare il viaggio e acquistare il biglietto online.
 

Share Button

Comments are closed.