22/06/2018

Portogruaro rende omaggio a Luigi Russolo ,grande artista e musicologo portogruarese, allestendo “Casa Russolo” nel nobile palazzo rinascimentale che nel 1885 lo vide venire alla luce. Per volontà della Amministrazione Comunale, la dimora cinquecentesca, che già ospita Il Centro Culturale con la Biblioteca Civica, accoglierà, dal prossimo 15 giugno, uno Spazio interamente dedicato all’artista che diventerà la sua Galleria permanente.

Due oli, di grandissimo interesse, andranno ad aggiungersi ai 5 di proprietà comunale e all’intero corpus delle lastre originali della grafica di Russolo, che si potrà ammirare in Palazzo Altan Venanzio, ribattezzato “Casa Russolo”.

Ad annunciare l’importante arricchimento della Collezione Russolo sono il Sindaco Teresa Senatore e il curatore Boris Brollo.

I due dipinti, entrambi di dimensioni ragguardevoli, sono “emersi” da una collezione privata portogruarese. Ad attestarne la paternità a Russolo è stato Franco Tagliapietra, docente di storia dell’arte contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Venezia e la nipote dello stesso Russolo, nonché grande esperta dell’arte dello zio, Anna Gasparotto. Tagliapietra e Gasparotto hanno curato la grande retrospettiva “Luigi Russolo. Vita ed opere di un Futurista” proposta dal Mart di Rovereto nel 2006, e successivamente riproposta dall’Estorick Collection of Modern Italian Art a Londra.

Le opere ritrovate sono “Un grande parco e pini”, datata 1937, e del medesimo anno “Fiume e pioppini all’aurora”.

Entrambi gli oli sono firmati dall’artista sia sulla parte dipinta che sul retro. I due dipinti sono stati concessi “in comodato d’uso gratuito” dal proprietario al Comune di Portogruaro.

Share Button

Comments are closed.