23/09/2018

I più importanti manager, leader, titolari, amministratori delegati e visionari in carriera si sono trovati a Portogruaro (VE) per un evento formativo organizzato da Business Formula con Loris Comisso e compagni. Da meno di una decina d’anni si comincia a comprendere, anche nel Triveneto, che la formazione e l’innovazione anche e soprattutto dei vertici aziendali è essenziale.

ern 20171013_171829I temi proposti erano molti ma precisi: come realizzare una squadra, coinvolgimento, inclusione, meritocrazia, valorizzare le differenze dei singoli per raggiungere obiettivi comuni, creare un clima motivante, capire e gestire al meglio i collaboratori, la capacità d’intervenire nelle dinamiche del gruppo, sviluppare senso di appartenenza, creare un’identità di squadra, gestire gli individualismi, risolvere conflitti e “spaccature” interne, attivare l’approccio alla collaborazione, coordinare persone diverse per un risultato comune, integrare il contributo dei singoli, alimentare la fiducia fra i componenti, acquisire credibilità da Team Leader, far emergere le persone in un Team, trasformare la sconfitta in opportunità, valorizzare il talento all’interno del gruppo, aumentare il rendimento di un Team, valutare le motivazioni dei membri di un Team e produrre risultati più incisivi. Riassumendo potremmo dire: come migliorarsi per migliorare la propria azienda.

Sembrava di essere in uno studio televisivo, durante un Talk Show. Un divano bianco splendente al centro del palco per ospitare chi, senza pretese d’insegnare nulla a nessuno, ha parlato della propria esperienza. Un unico formatore nel vero senso della parola, elargitore d’informazioni di altissimo valore su come raggiungere risultati straordinari nel business e nel lavoro e su come creare una vita di grande successo, già autore di due libri sull’argomento, era proprio Loris Comisso.

I suoi ospiti hanno portato il loro bagaglio di saggezza, sapienza e consapevolezza, maturato in tanti anni di lavoro. Persone dal ern IMG_9558successo indiscusso che, in ordine di apparizione sul palco erano Leonildo Turrini detto Leo (giornalista sportivo e non solo, scrittore di libri dei quali ho perso il conto), Giordano Mazzi (arrangiatore e musicista, ha collaborato con artisti del calibro dei Nomadi, Area, Stadio, Vasco Rossi, Ron, Adriano Celentano, Claudio Baglioni, Fiordaliso, Morandi, Il Volo, Noemi e tanti altri), sua altezza Dino Meneghin (cestista e dirigente sportivo italiano, nel 1991 fu definito il più grande giocatore europeo di tutti i tempi) e per completare il poker c’era Daniel Lowell “Dan” Peterson (allenatore di pallacanestro, giornalista e telecronista sportivo statunitense il cui mugugno rimarrà per sempre legato alla pubblicità del tè).

Il successo dell’evento era prevedibile e oltre cento trenta persone nella sala del teatro Russolo di Portogruaro (VE) sono state una conferma, come la soddisfazione al termine dell’evento da parte di tutti, dopo aver sentito le “chiacchierate” di Loris Comisso con i testimonial eccellenti, che hanno raccontato aneddoti da leader di Team vincenti.

Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.