04/06/2020

Il Teatro Verdi di Pordenone, dall’inizio del lockdown ad oggi non si è mai fermato. La programmazione del Verdi sta, infatti, proseguendo ininterrottamente dallo scorso 21 marzo, e ha già realizzato oltre una trentina di appuntamenti di produzione proposti sul suo sito e sui canali Social, per un totale di circa 80mila visualizzazioni.

Già nelle scorse settimane, il Teatro pordenonese, per voce del suo Presidente Giovanni Lessio, aveva pubblicamente spostato l’attenzione sugli artisti lanciando un appello al mondo delle istituzioni e della cultura, perché agli artisti fosse permesso di lavorare sul palcoscenico del teatro, anche in assenza di pubblico. Il Teatro – spiegava Lessio – si sarebbe fatta carico non solo di retribuire le performance, ma anche di registrarle in forma professionale per poi rilanciarle sui suoi canali web o in diretta streaming.     

A sostegno dell’impegno del Teatro, il Sindaco Alessandro Ciriani sottolinea come «l’iniziativa del Verdi ha un valore centrale: è il segnale concreto e simbolico di una città che – pur nelle forme compatibili con le limitazioni normative – vuole ritornare a brillare della vitalità culturale e artistica che l’ha resa punto di riferimento. 

Il primo, grande regalo alla città arriva proprio in occasione del 15° anniversario dell’inaugurazione del Teatro Verdi, con un evento di grande forza simbolica, tanto per il teatro che per il suo pubblico. Giovedì 28 maggio – che è anche il giorno in cui si sarebbe dovuto attribuire il Premio Pordenone Musica, ideato proprio per omaggiare la diffusione della cultura musicale – in programma alle18.30 sul palco del teatro un concerto per piano solo del M° Maurizio Baglini. Pianista di fama internazionale,  Baglini è universalmente celebrato per il suo straordinario virtuosismo nell’eseguire la “Nona” di Beethoven nella trascrizione per pianoforte solo di Franz Liszt:  La platea sarà rigorosamente vuota, ma la sua esibizione sarà trasmessa in diretta sul canale Facebook del Teatro e sul grande ledwall che campeggia all’esterno del Verdi.

Share Button

Comments are closed.