16/06/2019

Del professionista Piero Vigutto abbiamo parlato in passato per la sua competenza e qualità di psicologo del lavoro che contribuisce a migliorare la gestione di molte aziende con le sue consulenze e organizzando grandi eventi pubblici come La Notte del Lavoro Narrato del 30 aprile che quest’anno a Udine è stato un successo strepitoso presso la Fondazione Friuli.

Inevitabilmente sono emersi anche i suoi testi che hanno messo in luce le sue capacità di esprimersi gradevolmente, a prescindere dall’argomento. Sebbene nato a Pordenone nel 1974, Piero Vigutto, con la sua grande passione per l’essere umano e per la storia, ha presentato il suo ultimo libro scritto come un romanzo. Una storia vera, a tratti probabile, documentata, ma con la liceità del romanziere per cui si possono aggiungere dettagli che magari potrebbero essere ricordi tramandati, ma forse anche frutto della fantasia, dell’immaginazione. 

“Il Vento tra gli alberi” è la vita di Mario durante la seconda guerra mondiale, la storia di un mite pastore e della sua famiglia, le cui vite vengono stravolte dal conflitto, che lo costringe a lasciare la sua terra, combattere, affrontare situazioni di morti e distruzioni. L’amore per i suoi cari e soprattutto per la moglie Anna gli darà la forza per rientrare a piedi dalla Russia e di affrontare il freddo, gli attacchi nemici e i pericoli delle battaglie. Un racconto cui non manca nulla. Amore, avventura, guerra, spionaggio, amicizia e colpi di scena che si susseguono tra la neve delle montagne, gli spazi infiniti della steppa, i boschi, i cieli alti e il vento che racconta le vite dei protagonisti.

La presentazione a Codroipo, nella sala consigliare del municipio, del romanzo “Il vento tra gli alberi” è arrivata dopo diversi libri pubblicati sia in ambito scientifico, sia narrativo. Nel 2012 ci fù “Fortunato” il romanzo che narra di emigrazione e i saggi di psicologia del lavoro La percezione del rischio (2016), e “Ma non bastavano i buoni pasto? Come e perché prendersi cura delle proprie persone” (2018). Sempre nel 2018 ha pubblicato “Organizzare la selezione del personale nelle PMI. Indicazioni e strumenti per valutare i candidati, comporre le esigenze e governare il processo” (Franco Angeli Editore) con cui si è fatto conoscere a livello nazionale. 

Piero Vigutto a Codroipo è stato ospite del Sindaco Fabio Marchetti, presentato dal generale Amilcare Casalotto, militare di grande esperienza e cultore della storia, ha sottolineato come il libro “Il vento tra gli alberi” assuma in tutti i tratti l’importanza di un testo storico. Con le vicende di Mario, narrate sotto forma di romanzo, emergano tantissimi risultati di ricerche concrete della verità. Pochissimo spazio alla fantasia, rilegata esclusivamente nelle rappresentazioni dei sentimenti e delle vicende amorose, il testo può essere motivo di approfondimento scientifico/storico.

Nel 1942 Mario è un carnico che vive seguendo il ritmo delle stagioni, nella tranquillità delle montagne, ama infinitamente sua moglie Anna. La Seconda Guerra Mondiale lo costrinse a lasciare la terra natia per combattere sul fronte orientale, trasformandosi in un eccezionale comandante di uomini prima che di soldati. Con grande coraggio e umanità, memore dell’amore per Anna, rientra a piedi dalla Russia per scoprire, giunto a casa, che gli orrori del conflitto non hanno risparmiato le sue valli. 

Durante la presentazione del generale Casalotto si sono verificate alcune scene che possiamo definire comiche quando si apprestava a condividere con il pubblico presente alcune parti del testo e l’autore si è dimostrato spaventato dal fatto che si svelassero parti significative del testo col rischio di perdere attrattiva. Del resto Piero Vigutto non si risentiva pensando al suo portafoglio, giacché il suo romanzo è divenuto uno strumento per aiutare la ricerca scientifica. Appoggiato anche dalla casa editrice L’orto della Cultura, ha deciso di devolvere i diritti d’autore derivati dai proventi delle vendite a favore della Fondazione CRO Aviano onlus.

MARCO MASCIOLI 

Share Button

Comments are closed.