26/05/2018

All’edizione 2018 di Piano FVG, il Concorso pianistico internazionale ideato e diretto da Davide Fregona, ormai ufficialmente annoverato tra i concorsi più prestigiosi a livello internazionale, è il momento delle prime selezioni: tra gli 85 partecipanti provenienti da 24 Paesi di tutto il pianeta la giuria presieduta dalla celebre pianista Dubravka Tomšič, decana del pianismo sloveno, ha selezionato i 14 concorrenti più meritevoli di proseguire il viaggio verso la finalissima di venerdì sera.

L’annuncio è avvenuto nella serata di lunedì 7 maggio a suggello del meeting internazionale organizzato sotto l’egida di CEI-InCE che ha riunito a Palazzo Ragazzoni una serie di illustri ospiti internazionali a confronto con giovani pianisti su proposte e prospettive delle carriere artistiche e musicali del futuro.

Spicca un solo concorrente italiano nella rosa dei 14 ancora in sfida a Piano FVG: si tratta di Tommaso Boggian, della provincia di Padova, classe 1998. Con lui anche il polacco Tymoteuszjan Bies, classe 1995, dalla Polonia anche Tomasz Czeslaw Marut del 1996 e Tomasz Jerzy Zajac del 1994, poi l’israeliano Benjamin Goodman (1990), lo statunitense Rachel Kudo del 1987; tre i concorrenti dalla Cina, Gen Li del 1991, Jialin Yao (1999) e Jingfang Tan (1990), due i sud coreani, Yeontaek Oh del 1992 e Se-Hyeong Yoo del 1990; ancora lo sloveno Urban Stanic classe 1996, dalla Russia Alisa Stekolshchikova del 1990, dall’Australia Alexander Yau del 1995,

Le prove di selezione per l’ingresso nella rosa dei tre finalisti, proseguiranno fino a giovedì con le prove su repertorio scelto dai concorrenti: gran finale venerdì 11 maggio in un’emozionante e decisiva esibizione con l’Orchestra filarmonica Mihail Jora di Bacau (Romania) diretta dal Maestro Ovidiu Balan.

Piano FVG è realizzato grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia, la Fondazione Friuli, il Comune di Sacile e una speciale collaborazione con CEI-InCe Iniziativa Centro Europea.

Share Button

Comments are closed.