17/11/2018

Terapie non farmacologiche, Villaggi Alzheimer, Residenzialità leggera sono i temi del convegno gratuito previsto il 16 novembre a partire dalle 8.30 nella sede di Udine e Gorizia Fiere in via della Vecchia Filatura 10/1 a Martignacco, organizzato dalla Cooperativa sociale Itaca e rivolto a tutte le professioni sanitarie (Crediti: CFP 4 per architetti, ECM 3,5 per le professioni sanitarie, richiesto l’accreditamento anche all’Ordine degli Assistenti sociali).

“I nuovi orizzonti dell’assistenza” vuole essere l’incontro tra chi dirige, chi gestisce e chi ogni giorno è in prima linea. Ma non solo. Sarà l’incontro con chi progetta o riordina le strutture, chi assiste legalmente e chi aiuta nelle gare più complesse.  L’appuntamento mira a mostrare elementi di “innovazione” concreti e importabili in qualsiasi contenitore assistenziale e, soprattutto, riportare l’attenzione sulla qualità di vita che ogni professionista e ogni servizio devono poter garantire alle persone fragili.

L’Italia ha verificato i primi interventi di co-housing e di housing sociale e avviato sperimentazioni legate alle fragilità che nel passato sono state meno tutelate: le fasi iniziali di declino fisico-cognitivo e le sempre più presenti patologie dementigene. Le avanguardie sono la Residenzialità leggera, i Villaggi Alzheimer e i mille interventi, ambientali e non, radicati all’interno del concetto di Terapie non farmacologiche.

L’assistenza ha la cronica carenza dello scambio d’informazioni tra strutture, professionisti e sperimentatori e questo evento cerca di consolidare l’incontro tra professioni e sperimentazioni, tra curiosità e nuove conoscenze. Sono stati chiamati professionisti di rilievo da varie parti d’Italia e un prestigioso intervento dalla Germania. I relatori dovranno riuscire a comunicare anche i primi risultati di queste novità, i modi per evitare i soliti intoppi con uffici comunali o aziende sanitarie.

Share Button

Comments are closed.