16/12/2017

Il Friuli Venezia Giulia si candida ad essere la prima regione in Italia in cui una quota consistente di veicoli appartenenti alle pubbliche amministrazioni, sarà sostituita da vetture elettriche. Il raggiungimento di questo obiettivo sarà possibile grazie all’attivazione dell’iniziativa denominata Noemix, la quale è parte del più ampio progetto europeo di New Mobility (NeMo) finanziato dal programma Horizon 2020 e che coinvolgerà le Pa del territorio regionale per ridurre l’inquinamento urbano causato da mezzi a motore.

I dettagli sono stati illustrati agli enti pubblici in una serie di recenti incontri. Con il servizio Noemix si punta alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica, all’aumento della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e alla riduzione dell’inquinamento urbano. Il team del progetto comprende diverse competenze tra loro complementari: la Regione con il ruolo di lead partner, Area Science Park (progettazione e coordinamento tecnico-scientifico), Università di Trieste (analisi dei bisogni di mobilità delle PA), Bit (aspetti tecnico-finanziari), Aniasa (esperto di mobilità e rappresentante degli operatori presenti nel mercato italiano) e Promoscience (comunicazione e disseminazione).

Share Button