10/12/2019

 

 

Prende il via martedì 24 febbraio, a Monfalcone la nuova edizione di “Natura e Cultura senza frontiere”, il celebre festival dedicato alla montagna organizzato dal Comune di Monfalcone – nell’ambito del progetto Julius, sostenuto dai fondi dell’Unione Europea – con protagonisti scrittori, artisti e alcuni dei più importanti esponenti di fama mondiale dell’alpinismo e dell’ambientalismo. Si parte il 24 dunque alle 18 alla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea con l’inaugurazione della mostra fotografica ”Toccando il cielo: le Dolomiti Friulane patrimonio dell’Unesco”, a cura di Walter Liva e accompagnata da un catalogo con testi di Mauro Corona, che sarà protagonista di un incontro con il pubblico. Il programma della giornata inaugurale continuerà alle ore 19.30 con l’incontro tra musica e parole, che vedrà Remo Anzovino, uno dei più affermati compositori e pianisti italiani, eseguire alcuni dei suoi brani più suggestivi ispirati alla natura e, assieme al Coro Polifonico di Ruda, il celebre brano 9 ottobre 1963 (Suite for Vajont), composizione insignita in Campidoglio il 7 ottobre 2013, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il Premio Anima 2013 sezione musica e riconosciuta dalla Fondazione Vajont. come musica ufficiale del ricordo del Vajont. La rassegna “Natura e Cultura senza frontiere” proseguirà poi sino al 28 febbraio con un susseguirsi di spettacoli e incontri: dalla leggenda vivente del free climbing Lynn Hill, la più famosa arrampicatrice del mondo a Maurizio Simonetti, campione del mondo di corsa in montagna e Paolo Massarenti, campione italiano ultramaratona a tappe.

Share Button

Comments are closed.