19/11/2019

Numeri da record per l’evento sportivo dell’anno dedicato al mondo del rugby in Friuli Venezia Giulia. A Codroipo c’erano oltre tremila persone con quasi mille atleti scesi nei vari campi allestiti per un fine settimana di sport etico, con passione e rispetto.

Iniziamo dal prologo che giovedì 30 maggio alle 19:00 presso il salone delle conferenze di Villa Manin ha visto la presentazione di tre libri sul rugby. Rugby in Lettere con il livornese Renzo Pacini e il libro “Nel Terzo Tempo”, il triestino Roberto Metz con “Robe da Terzo Tempo” e i friulani Davide Macor e Christian Lovisetto autori di “Ma Anonimi a Chi?”.  Presente anche il cantautore Matias Merlo che con la sua chitarra ha interpretato alcune sue canzoni. Tutto l’evento è stato trasmesso in diretta Facebook. Dalle 21.00 diretta video anche per il sorteggio dei gironi del Torneo presso il bar “al Girasole “ di Codroipo con aperitivo. 

Piazza Garibaldi in centro a Codroipo, sotto il municipio, è stata invasa da rugbisti e accompagnatori venerdì 31 maggio, nel pomeriggio, dove  in collaborazione con l’associazione “Codroipo c’è” hanno presentato le squadre di casa dell’OverBugLine alla comunità codroipese, passando sotto un arco di palloncini dei colori del team. 

Sabato 1 giugno è iniziato il torneo vero e proprio con gli incontri dei giocatori più grandi. Presso il campo da Rugby di Goricizza di Codroipo si sono sfidati gli Under 14 con questi risultati: 1° Vienna Donau; 2° Boce del ’99; 3° OverBugLine/Udine; 4° Nada Split; 5° R.C. Invictus Dubrovnik; 6° Ragbi Klub Celik Zenica. Già da questa classifica si evince il livello internazionale del torneo di Codroipo con squadre provenienti da Austria, Croazia e Bosnia Erzegovina, oltre che dal triveneto. 

Lo spettacolo del rugby, domenica 2 giugno si è trasferito in centro presso lo stadio della polisportiva comunale con il campo principale suddiviso in diverse aree per il minirugby, impegnando anche i campetti laterali, sia dietro le tribune, sia verso il parco delle risorgive. La giornata dedicata alla festa della Repubblica  è iniziata con una parata spettacolare. Gli sbandieratori di Cordovado hanno aperto la sfilata, seguiti da tutti gli atleti che hanno fatto il giro del campo fermandosi davanti agli spalti. Alcune mini majorette, con un cuore grande sulla maglietta e il numero 147 (in ricordo di Massimo – piccolo campione scomparso prematuramente) hanno interpretato un balletto per l’apertura della manifestazione, prima che si sentisse l’inno di Mameli. Sia il pubblico presente, sia gli atleti, hanno cantato a squarciagola, rendendo onore alla festa, compresi gli ospiti stranieri che battevano le mani a tempo. 

Quasi mille atleti che contemporaneamente si sfidavano non erano pochi.  I risultati finali del torneo sono disponibili qui: Under 12 https://bit.ly/2W60ANS;  Under 10https://bit.ly/2HRMtI7; Under 8 https://bit.ly/2Km4fVx; Under 6 https://bit.ly/2wwLsyv

Un’organizzazione fantastica che ha ricevuto complimenti da tutti. L’assessore Andrea Nadalini, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, con grande emozione ha voluto ringraziare l’OverBugLine e soprattutto i volontari che hanno reso possibile una manifestazione di questo livello. Senza dimenticare gli Alpini del gruppo ANA Virco di Bertiolo che hanno preparato il pranzo per tutti gli atleti. 

Un’altra peculiarità dell’evento era il primo “Plastic Free” promosso da Ecozona – La Casa dell’Acqua, con bicchieri personalizzati del Torneo Città di Codroipo, consegnati a fronte di una cauzione, che potevano essere restituiti o scambiati con altri puliti. Distributori di acqua naturale o gassata in diversi punti, lo stesso per le bevande e le birre, senza nessuna bottiglia di plastica. Piatti e posate biodegradabili sono state raccolte e tutti i partecipanti sono stati felici di contribuire all’ambiente, anche se non sempre è comodo portarsi dietro il bicchiere, però si può fare. 

Quattro giorni impegnativi per Susana Greggio, presidente dell’Asd OverBugLine di Codroipo, che insieme alla sua famiglia allargata composta da centinaia di atleti, genitori e amici possono essere fieri di quello che sono riusciti a fare con questo 5° torneo città di Codroipo che al mattino ha visto anche il sorvolo delle Frecce Tricolori con i fumi colorati per rimarcare la giornata del 2 giugno.  Tutto l’evento è stato dedicato a Massimo 147° per sempre nei cuori di tutti i rugbisti di Codroipo e non solo. 

Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.