19/11/2019

Verrà prorogato e rafforzato in modo significativo il servizio di pattugliamento di polizia congiunto Italia-Slovenia sui confine del Friuli Venezia Giulia. La conferma della prossima riattivazione del servizio giunge dal commissario di Governo e prefetto di Trieste, Valerio Valenti che, in precedenza e durante un recente colloquio con il nuovo console generale d’Austria per il nord Italia, in vista ufficiale a Trieste,  aveva sottolineato la positività della cooperazione tra Italia e Slovenia resa, però, complicata dalle carenze di organico da parte slovena. La deputata Debora Serracchiani- in una nota- ha dichiarato di aver personalemnte interloquito con il viceministro Mauri, che ha subito dimostrato di cogliere l’importanza del segnale rappresentato da questo dispositivo di sicurezza e collaborazione bilaterale. Stessa azione è stata intrapresa dalla senatrice che ha incontrato il ministro sloveno Cerar.

Share Button

Comments are closed.