25/05/2018

E’ partito sabato scorso 4 marzo 2017 il Panda Raid, un rally dedicato esclusivamente alla Fiat Panda che coinvolgerà circa trecento team da tutta Europa. Il via è statao da Madrid e il traguardo a Marrakech. Ogni equipaggio contribuirà con 20 chilogrammi di materiale didattico per le scuole del Nord Africa. Parte dell’incasso sarà devoluto alla costruzione di un edificio scolastico. Al via ci saranno anche due team bassanesi/marosticensi, composti da Mauro Munari-Mattia Ferraro e Pietro Denis Pozza-Emanuele Vaccari. Percorreranno circa 10 mila chilometri poiché faranno il viaggio di andata e di ritorno in Panda partendo da Marostica.
Per il team #301, composto da Denis Pozza e Emanuele Vaccari, questo viaggio ha un significato particolare. Maria Sole figlia di uno dei partecipanti è affetta dalla sindrome di Pitt-Hopkins, una malattia rara che comporta un’anomalia genetica del cromosoma 18, responsabile di assenza del linguaggio, ritardo cognitivo e compromissione dei movimenti muscolari. Sulla Panda del team #301 infatti è evidenziato, tra le varie scritte, il logo dell’AISPH (Associazione Italiana Sindrome di Pitt-Hopkins) che verrà portato con orgoglio dall’Europa all’Africa con lo scopo di sensibilizzare più persone possibili sull’argomento inerente le malattie rare.

Share Button

Comments are closed.