17/11/2018

Negli ultimi anni sia la società che l’imprenditoria italiana stanno acquisendo sempre più la consapevolezza che per uno sviluppo economico sostenibile sia necessario ricorrere a modalità che guardino simultaneamente all’aspetto tecnologico, all’aumento di produttività e a un uso più efficiente delle risorse disponibili.

L’economia circolare ha l’obiettivo di mantenere quanto più a lungo possibile il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse, riducendo la produzione di rifiuti.

Purtroppo le imprese non dispongono sempre delle informazioni, della fiducia e della capacità necessarie per adottare soluzioni improntate all’economia circolare. Per rispondere a questa esigenza Confindustria ha quindi sviluppato un’iniziativa ad hoc rivolta alle imprese e al management, attraverso azioni mirate che puntano a far emergere le opportunità legate al modello economico circolare, ad attivare dinamiche di knowledge-sharing ed a diffondere le best practice disponibili nel Paese.

Il progetto è composto da una pluralità di iniziative tra loro interconnesse (workshop sul territorio, webinar online e un concorso per individuare le aziende best performer dell’economia circolare).

Mercoledì 7 novembre, alle 9.30, a palazzo Torriani, Confindustria Udine ospiterà la tappa friulana del Workshop così intitolata: “Management e imprese alla sfida dell’Economia Circolare”.

Aprirà i lavori Matteo Di Giusto, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria FVG. Toccherà poi a Giulio Molinaro, dell’Area Politiche industriali di Confindustria, introdurre il tema, seguito da Francesco Rizzi, professore associato di Economia e gestione delle imprese dell’Università di Perugia, che tratterà delle opportunità e dei vantaggi dell’economia circolare e dei nuovi modelli di business “circolari”.

Dopo un focus sulle azioni del Governo a supporto dell’economia circolare, sarà la volta di Sara Cortesi, ricercatrice Enea, e Carlo La Rotonda, direttore RetImpresa Confindustria, i cui interventi si soffermeranno sulla simbiosi industriale, le piattaforme e le reti d’impresa a supporto dell’economi circolare. A chiudere i lavori le testimonianze aziendali del territorio, affidate a Tullio Bratta, consigliere delegato della Fantoni, Fabrizio Cattelan, amministratore delegato di C.D.A., e Giorgio Betteto, commercial executive di Gees Recycling.

Share Button

Comments are closed.