17/11/2018

 

“Il ministro Toninelli ha confermato l’immediata disponibilità del Governo nazionale a decretare lo stato di emergenza già dal prossimo Consiglio dei Ministri”.

Lo ha annunciato oggi ad Ovaro (Udine) il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, poco prima di iniziare il sopralluogo in Carnia con il ministro alle Infrastrutture, Danilo Toninelli, e gli assessori regionali a Infrastrutture, Graziano Pizzimenti, e Autonomie locali, Pierpaolo Roberti.

“La nostra regione – ha aggiunto Fedriga – ha subito danni ingenti quantificati, per ora, in almeno 500 milioni di euro, 60 dei quali solo per ripristinare la viabilità principale, ma subito dopo ci sarà da intervenire anche sulla manutenzione di corsi d’acqua e laghi, in particolare quello di Barcis, che è stato riempito per un terzo da 10 milioni di metri cubi di ghiaia”.

“Il Ministero dell’Ambiente ha messo a disposizione 40 milioni di euro per attuare tutte le misure necessarie alla messa in sicurezza del territorio dai rischi idrogeologici.”

E’ quanto rende noto il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, a margine dell’incontro tenutosi stamane a Trieste tra la Regione e il ministero dell’Ambiente, rappresentato dal sottosegretario Vannia Gava.

“Curare i fiumi e salvaguardare i boschi è il primo fondamentale passo nella prevenzione di situazioni drammatiche come quelle vissute la scorsa settimana, il cui impatto continuerà purtroppo, a dispetto dell’immediato stanziamento di risorse e dell’egregio lavoro svolto da tutti i soccorritori, a produrre disagi e difficoltà nei mesi a venire.”

Share Button

Comments are closed.