20/02/2018

Esplorare le differenze individuali degli italiani nelle preferenze alimentari. È l’obiettivo del progetto di ricerca nazionale “Italian Taste” che vede la partecipazione dell’Università di Udine, con il dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali, e il coordinamento della Società italiana di scienze sensoriali (Siss) che lo organizza. La ricerca si prefigge analizzare le preferenze alimentari in relazione alla variabilità individuale delle persone legata ai tratti fisiologici e antropometrici, alla sensibilità ai gusti, ai risvolti della personalità e alle varianti genetiche responsabili della variabilità osservata. Inoltre verrà valutato l’impatto di queste variabili sullo stato di salute degli individui, con particolare attenzione all’obesità.

2-studentesse-in-laboratorio

Il progetto, giunto alla seconda edizione, prevede la partecipazione volontaria e gratuita di 100 persone, donne e uomini, di età compresa tra 20 e 60 anni, in buono stato di salute. Il loro contributo consisterà nell’assaggiare e valutare alcuni alimenti comuni (come succo di pera, budino di cioccolata, purè di patate e cannellini, salsa di pomodoro), annusare degli odori, sorseggiare alcune soluzioni (ad es.: acqua e zucchero, acqua e sale…) e rispondere a questionari sulle scelte e le preferenze dei cibi nella vita quotidiana. All’ateneo friulano i test e i questionari sensoriali si terranno da aprile a dicembre nel laboratorio sensoriale del dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali, in via Sondrio 2 A, a Udine. Chi desidera partecipare al progetto può manifestare il suo interesse scrivendo all’indirizzo email saida.favotto@uniud.it o, telefonicamente, chiamando al mattino il numero 0432 558186. Per ulteriori informazioni: www.it-taste.it, www.scienzesensoriali.it. 

Share Button